Calcio

Serie A, 15°giornata: Frena il Napoli, Inter e Milan a ridosso.

Sorprese da Bologna e Fiorentina, romane in affanno.

Roma, 2 dicembre 2021.

Turno infrasettimanale, con la solita spalmatura da martedì a giovedì, la 15°del massimo campionato di serie A e posizioni ampiamente ribadite per le grandi.

Frena il Napoli capolista, riprende la corsa il Milan, conferme perentorie di Inter e Atalanta, brodino per la Juventus e affaccio su posizioni con vista Europa per Bologna e Fiorentina.

Discorso a parte per le romane con caduta verticale e inaspettata della Roma a Bologna e Lazio sull’ottovolante nell’incredibile pareggio dell’Olimpico contro l’Udinese.

Andando con ordine, martedì sera, Atalanta super nel 4-0 casalingo contro il Venezia e vittoria della Fiorentina, che non pareggia mai, per 3-1 sulla Sampdoria al Franchi.

A seguire pareggio a reti bianche tra Verona e Cagliari al Bentegodi e successo in trasferta della Juventus per 0-2 contro la Salernitana.

Mercoledì ripresa del Milan contro il Genoa,, nello 0-3 di Marassi, con protagonisti il solito Ibrahimovic e l’emergente Messias autore di una doppietta.

Inter col pilota automatico nel 2-0 casalingo contro lo Spezia, con Inzaghi che non ha difficoltà a far ruotare la sua importante rosa a differenza di quando alla Lazio era obbligato a far giocare sempre i soliti…

Nello spettacolare pareggio per 2-2 tra Sassuolo e Napoli ancora protagonisti Scamacca e Mertens, autori di reti di pregevolissima fattura.

La capolista rischia molto nel finale, complice un probabile calo di concentrazione dovuto all’iniziale vantaggio di due reti e anche all’infortunio di Koulibaly che ne avrà per almeno un mese.

La Roma fa un passo indietro nella sconfitta contro il Bologna per 1-0, in virtù di una prestazione che è stata abbondantemente al di sotto delle aspettative.

Gli accorgimenti tattici delle ultime gare non hanno funzionato contro i felsinei e adesso Mourinho dovrà inventarsi un undici inedito nel big-match di sabato prossimo contro l’Inter.

Alla lesione al polpaccio di El Shaarawy, un mese fuori, si aggiungono le squalifiche di Karsdorp e Abraham, ammoniti e diffidati, oltre alla già scontata assenza di Pellegrini.

Le ultime due partite hanno visto due pareggi, il Torino in casa per 2-2 contro l’Empoli, dopo essere andata sul doppio vantaggio, la Lazio come detto contro l’Udinese per 4-4, anch’essa in casa.

Incredibile serata all’Olimpico con l’Udinese prima in vantaggio per 0-2 poi in chiusura primo tempo 1-3 con la Lazio in balia dal punto di vista fisico e tattico dei friulani.

Nella ripresa reazione d’orgoglio dei biancocelesti, che sistemano la parte tattica con un paio di sostituzioni e addirittura ribaltano la gara andando sul 4-3.

Con un recupero di sette minuti, dovuto ad infortuni e ricorso del Var, l’Udinese raggiunge la Lazio proprio al 97° sfruttando su punizione una colossale ingenuità difensiva dei padroni di casa.

Vedremo da qui ad un mese, con la riapertura del mercato, se si farà una doverosa riflessione per migliorare un organico carente.

Classifica dopo la 15° giornata:

Napoli, 36; Milan, 35; Inter, 34; Atalanta, 31; Roma, 25; Fiorentina, Juventus e Bologna, 24; Lazio, 22; Verona e Empoli, 20; Sassuolo, 19; Torino, 18; Udinese, 16; Sampdoria e Venezia, 15; Spezia, 11; Genoa, 10; Cagliari, 9; Salernitana, 8.

 

Guarda anche
Close
Back to top button