Calcio

Serie A, 11a giornata – Frenata Roma, avanza la Lazio, ancora flop Inter – RISULTATI E CLASSIFICA

calcio Quagliarella samp inter 2016

(foto ansa)

Roma, 30 ottobre 2016 – Nessuna grande sorpresa nelle sei partite odierne della 11° di serie A se escludiamo da questo discorso l’inopinato pareggio della Roma ad Empoli, che frena la rincorsa ai Campioni d’Italia uscenti adesso distanti quattro punti.

Le danze le ha aperte un ottima Atalanta che alle 12,30 ha schiantato il Genoa, 3-0 con doppietta di Kurtic e Gomez, reduce dall’ottima prova contro il Milan mercoledì scorso. Gli uomini di Gasperini, in grande fiducia, si attestano al sesto posto e sono davanti a squadroni alla vigilia più accreditati.

Nel pomeriggio prima vittoria in serie A per il Crotone che regola un Chievo in calo per 20, Trotta e Falcinelli, ritorno al successo per il Milan sul Pescara, 1-0 con rete di Bonaventura, vittoria della Lazio sul Sassuolo per 2-1, Lulic, Immobile e Defrel, e come detto pareggio ad Empoli della Roma per 0-0.

I giallorossi hanno sbattuto contro il muro Skorupski, l’ex che ha vietato con grandi interventi la gioia ai romanisti che a dire il vero hanno forzato con più decisione solo nell’ultimo quarto d’ora. Spalletti ha fatto giocare dall’inizio Rudiger, al rientro già lo scorso mercoledì col Sassuolo, scambiandolo di fascia con Emerson Palmieri e disponendo il centrocampo col doppio regista Paredes-De Rossi.

Tutto sommato un passo indietro per la Roma, mentre all’Olimpico la Lazio sfrutta il secondo turno consecutivo casalingo battendo il Sassuolo in una gara sempre in equilibrio. Per onestà di critica dobbiamo dire che la squadra di Di Francesco era rimaneggiata, molto più della Lazio, ma se ne sono accorti in pochi perchè gli emiliani sono un signor complesso, con dei principi di gioco precisi ed una cultura tattica di primissimo livello, per cui chiunque gioca sa quello che deve fare. Complimenti sinceri a Di Francesco!

 I biancocelesti hanno comunque dimostrato una buona condizione generale e come gruppo sta crescendo la consapevolezza che qualcosa d’importante si può tentare e, come sottolineato per Di Francesco, anche qui il merito è del giovane allenatore Inzaghi, quarta o quinta scelta ( ! ) della lungimirante società…..

In serata a Marassi ennesimo buco dell’Inter, vincente la Sampdoria per 1-0 con goal di Quagliarella, con De Boer che torna in bilico al di là della recente fiducia accordatagli dalla società nerazzurra. Gara divertente con una Samp che ha dimostrato di essere più squadra e nonostante tutto l’Inter ha avuto le sue occasioni, mancando in sostanza del necessario equilibrio. 

Domani sera ultimi due posticipi di questa giornata con Udinese-Torino e Cagliari-Palermo, nella cui attesa ecco la classifica:

Juventus, 27; Roma, 23; Milan, 22; Lazio, 21; Napoli, 20; Atalanta, 19; Fiorentina, 16; Genoa, Torino e Chievo, 15; Inter e Sampdoria 14; Cagliari, Udinese, Bologna e Sassuolo, 13; Pescara e Empoli, 7; Palermo, 6; Crotone,5.

Back to top button