Sport

News – Lutto nello sport. È morto Enzo Maiorca, la leggenda degli abissi

enzo maiorcaSiracusa, 13 novembre 2016 ore 12:08NEWS – Si è spento nella sua casa di Siracusa, l’ottantacinquenne Enzo Maiorca, la leggenda dei sub. Enzo, seppure ha sempre avuto paura del mare, quindi quella giusta forma di rispetto, si appassionò alle immersioni nel 1956, quando il record di apnea era di -41. Nel 1960, batte il record di uomo che scende nell’abisso marino alla profondità di -45. Il brasiliano Amerigo Santarelli, a cui aveva strappato il titolo, a settembre scende a -46 ma Maiorca, dopo solo due mesi dopo, è a -49.
Maiorca lancia la sfida  e iniziano le grandi immersioni in apnea.
Epico  l’incidente avvenuto il 22 settembre 1974 quando  nelle acque della baia di Ieranto, sulla costiera sorrentina, Maiorca tentava di stabilire un nuovo record mondiale di immersione in apnea scendendo alla quota di 90 metri. La Rai organizzò la diretta.  Mentre il campione scendeva, a -20 urtò l’inviato Enzo Bottesini. Risalito, uso  nei suoi confronti termini,  per l’epoca, piuttosto forti che furono uditi dal pubblico televisivo. Le due bestemmie pronunciate, gli costarono  l’interdizione dalla televisione per molti anni.
Dopo l’abbandono nel 1976 dell’attività agonistica, ritornò all’apnea per stabilire un nuovo record di -101!
Consegnate agli annali dell’immersione, le sue sfide con il rivale di sempre Jaques Mayol.
La sua passione è stata trasmessa e condivisa dalle sue figlie Patrizia e Rossana, quest’ultima appassionata di immersione e detentrice di record, morta nel 2005.
Enzo Maiorca dal 1994 al 1996 è stato senatore nelle liste di Alleanza Nazionale.
Lasciata la politica,si è occupato dell’ambiente.
La camera ardente è stata allestita nel salone “Paolo Borsellino” di Palazzo Vermexio.
I funerali del re degli abissi, Enzo Maiorca, si svolgeranno probabilmente martedì.
Back to top button