Sport

Roma Europei di Nuoto 2022: Ancora 3 oro

Vince l'Inno di Mameli con 9 Oro, 7 Argento e 4 Bronzo

Roma, 13 agosto 2022 – Nella terza giornata dei Campionati Europei di nuoto, l’Italia conquista 7 medaglie.

Di cui tre d’oro, con Gregorio Paltrinieri (800 metri), Benedetta Pilato ( 100 rana) ed il duo misto libero sincro Giorgio Minisini-Antonella Ruggiero.

Al Foro italico di Roma i protagonisti cambiano, ma in acqua la colonna sonora è sempre la stessa: l’Inno di Mameli intonato fino ad oggi 9 volte da protagonisti e pubblico.

Tante sono, infatti, le medaglie d’oro conquistate dagli azzurri, quante fino a ieri sono state quelle acquisite insieme dai paesi che seguono in graduatoria l’Italia: Ucraina, Olanda ed Ungheria, con Francia e Regno Unito ai minimi storici.

La Rassegna Continentale acquatica è appena cominciata e l’Italia ha già messo nel carniere 20 podi.

Un predominio europeo destinato a rimanere tale perchè gli azzurri stanno dimostrando di meritare questo vertice, confermandosi terza forza (a livello numerico) mondiale, dietro USA e Cina.

Gli azzurri si sono dimostrati preparatissimi a difendere questa posizione. Tutti in gara stanno offrendo il loro massimo.

Negli 800 metri Gregorio Paltrinieri si è confermato per la terza volta consecutiva Campione Europeo andandosene via ai 500 metri per stroncare il tedesco Lukas Märtens e stabilire il record dei campionati.

La mossa, concertata con l’altro azzurro Lorenzo Galossi, ha prodotto gli effetti sperati: il bronzo; ed il nuovo record mondiale Juniores (7’43″5) per il nuotatore romano classe 2006.

Trascinante in questa chiave di successo a squadra, anche la doppietta nei 100 m rana della tarantina Benedetta Pilato e Lisa Angiolini

Benedetta Pilato ha 17 anni ed è campionessa e primatista mondiale nelle distanze corte a rana. Non solo ha conquistato l’oro nella gara ma, stroncando la resistenza della lituana Meilutyte fra i 40 e 60 metri, ha trascinato all’argento l’altra azzurra, Lisa Angiolini

MINISINI ORO NUMERO 2
Il terzo oro arriva da un personaggio nuovo del Sincro , il romano Giorgio Minisini che ha bissato nel Duo Misto, il successo ottenuto individualmente in coppia con la sua partner abituale, la romana Lucrezia Ruggiero, campionessa del mondo a Budapest.

Fascino, bellezza ed abilità subacquee il segreto della rappresentativa azzurra di Artistico che, con le liguri Linda Cerruti e Costanza Ferro conquistano il bronzo a sorpresa e merito.

Dulcis in fundo la gara regina della rassegna continentale, quella dei 100 metri stile libero che ha registrato il nuovo record del mondo dopo 13 anni.
Realizzato proprio, in questa piscina del Foro Italico, 46″91, nei Mondiali 2009 dal brasiliano Cesar Cielo Filho
A migliorarlo di cinque centesimi di secondo (46″86) il fenomeno romeno David Popovic (18 anni a settembre) Campione del Mondo a Budapest.
La gara è stata velocissima con tre protagonisti in lotta per record e podio.

Dietro Popovic è arrivato il fortissimo ungherese  Kristof Milak, quindi il torinese  Alessandro Miressi , che conquista il bronzo dopo le due medaglie da staffettista. 

Giacomo Mazzocchi

Giacomo Mazzocchi, giornalista professionista, è stato capo redattore di TuttoSport, capo della redazione sportiva di Telemontecarlo, direttore della comunicazione della Federazione Mondiale di Atletica Leggera e direttore della comunicazione della Federazione Italiana Rugby. Vanta una vasta esperienza suddivisa fra giornalismo scritto e video con direzione e gestione di giornali, pubblicazioni, redazioni televisive, telecronache, conduzioni e partecipazione televisive. Cura l'organizzazione e produzione tv di eventi e uffici stampa
Back to top button