Sport

Cross Country di Mountain Bike. Intervista esclusiva con la campionessa Karin Tosato. Solo per passione

Dalla nostra corrispondente Stella S..

.Roma, 24 luglio 2021 – L’incontro con Karin Tosato, ci presenta la lunga strada per raggiungere traguardi possibili se sostenuti da inimmisurabile passione .

Mountain Bike - Antonio Katia Nicola Karin Isabella e Scout
Mountain Bike – Antonio Katia Nicola Karin Isabella e Scout

Karin ha iniziato a 18 anni nella categoria agonistica Junior femminile partecipando al campionato italiano con una stagione in nazionale .

L’impegno per la maturità scolastica e problemi di salute, hanno compromesso la sua presenza nelle categorie agonistiche.

La passione per il ‘pedale’ però, non le hanno impedito di continuare a livello amatoriale le competizioni collezionando vittorie.

Le ultime nel 2019, prima del Covid 19, vincendo il campionato europeo Cross Country di Mountain Bike e quello italiano recente di Cross Country di Mountain Bike a Biella (Piemonte) .

L’INTERVISTA ESCLUSIVA A KARIN TOSATO
Karin, ci spieghi l’origine della tua passione per la bicicletta, accantonando le bambole?
Sono sempre stata un po’ “ maschiaccio” preferendo giochi da ragazzi. Mi sono iscritta a corsi di Judo riuscendo quasi a diventare cintura nera, poi 8 anni di Logonistico ma iniziando ad usare la bicicletta ho capito di sentirmi libera in mezzo alla natura ed è diventata il mio sport. Devo solo impormi di non sentirmi scoraggiata alla partenza di una gara.

Essere quasi cintura nera ti ha aiutata a difenderti dalle sgomitate durante le gare?
Non mi piace sgomitare anche se questo succede durante le gare. A me piace correre in modo “pulito” e piazzarmi per merito, senza scorrettezze. Si, mi è capitato di ricevere sgomitate… ci si rimane male ma purtroppo è cosi… La mia passione per questo sport non mi ha mai permesso di smettere. Benchè avessi iniziato a lavorare, ho continuato gli allenamenti , mi sono fatta la mia famiglia e sono diventata mamma ed arrivata qui a Cuasso, spingevo il passeggino nelle salite. Ho ripreso a pedalare, ho partecipato ai campionati italiani a Roma e sono arrivata terza.

Ti allenavi spingendo il passeggino? Scherzi?…
Mountain Bike!!!!

Mountain Bike - Karin e Isabella
Mountain Bike – Karin e Isabella

Allenamenti, fatica portano qualcosa di remunerativo o solo allori e medaglie?
Questo è un tasto dolente. A livello materiale sono più le spese di quel che entra, non ci sono premi in denato… ma è una grande soddisfazione raggiungere un obbiettivo fatto di sacrifici ed impegno e questo ti ripaga di tutto. Ho coronato un sogno vincendo, da mamma, il campionato italiano a Biella dopo anni di fatiche . Mi sono sempre chiesta ‘perché voglio vincere questo titolo e gareggiare da mamma?’ Salendo al campo gara, oggi ho trovato la risposta ed ho detto a mia figlia  Isabella“ Non sono quì per vincere per me stessa ma offrirti l’emozione di vedere tua mamma vincitrice… corro per te.”

Cuasso al Monte, per i suoi percorsi, è molto frequentato da chi si allena a in bicicletta, specialmente in Mountain Bike.
Si, qui abbiamo un territorio stupendo e l’associazione Valceresio Bike ha creato dei percorsi bellissimi con sentieri tenuti in ordine. Hanno organizzato un’ottima gara che si è tenuta a Maggio. I suoi componenti, come Luca Calderara, trasmettono il loro entusiasmo a chi vuole imparare la tecnica . Mia figlia Isabella, per ora, pedala insieme a noi ma presto la iscriverò alla Valceresio Bike.

Progetti imminenti o futuri?
Avremo, per il prossimo mese, vacanze sportive. Andremo in Serbia per partecipare al campionato europeo poi in Francia per correre ai mondiali, perciò dieta ferrea: è l’unico modo. Per aumentare la potenza è necessario calare di peso. Corro con una Bicicletta full suspended.

Grazie, Karin ed auguri: forza e coraggio!!!!

 

Back to top button