Roma

Rapinatore seriale arrestato dalla Polizia

Il rapinatore seriale viaggiava “in trasferta”, girando di città in città per non lasciare tracce ed ostacolare il lavoro degli investigatori.

Roma, 27 agosto – Nel pomeriggio di ieri, la Squadra Mobile della Questura di Roma ha tratto in arresto per detenzione di armi clandestine un giovane siciliano, D.P. di anni 25 anni, trovato in possesso di due pistole di tipo semiautomatico.

L’operazione si inserisce nell’ambito dei controlli disposti dalla Questura di Roma per il periodo estivo, e che vedono schierate in campo varie articolazioni della Questura.

In particolare, il personale della Squadra Mobile nel corso del controllo di un appartamento abusivamente occupato,  in via di Montecassiani, nel quartiere popolare di San Basilio, ha rintracciato il giovane che ha esibito un documento di identità contraffatto, con generalità diverse dalle proprie.

I poliziotti, insospettiti sia dalla scarsa fattura del documento che dal comportamento della persona, hanno proceduto ad ulteriori accertamenti che hanno rivelato la provenienza furtiva del documento.

La conseguente perquisizione dei locali consentiva il ritrovamento di due pistole di tipo semiautomatico, rispettivamente una Beretta ed una Walther calibro 7.65, entrambe con matricola abrasa, cariche e con il colpo in canna. Una delle due era munita di silenziatore.

Inoltre, veniva sequestrato del munizionamento, oltre ad un vero e proprio armamentario per la perpetrazione di rapine, fra cui caschi, berretti, bandane, guanti, fascette di plastica già predisposte a mo di manette, vernice spray atta ad oscurare le telecamere e pettorine di segnalazione stradale.

E’ emerso appunto che lo stesso era ricercato dalle autorità, dovendo scontare un cumulo di pene di 1 anno e 6 mesi per una serie di rapine in banca commesse nel recente passato in varie città italiane, nel torinese e nella Romagna. In quelle occasioni, il giovane aveva agito armato e travisato in volto.

 

Back to top button