Tennis

Torneo Master ATP 500 di Barcellona – Sinner: ko a Rublev, ora tocca a Tsitsipas

Tennis mozzafiato a Barcellona

Roma, 23 aprile 2921 – Torneo Master ATP 500 di Barcellona: continua inarrestabile l’ascesa di Yannik Sinner, ai vertici scombussolati del tennis Mondiale.

L’enfant prodige altoatesino, si è guadagnato l’accesso alle semifinali del Torneo Master ATP 500 di Barcellona superando in due set (6-2, 7-6) il russo Rublev Numero 7 delle classifiche mondiali.

Nei quarti di finale, il diciannovenne tennista italiano aveva sconfitto Roberto Bautista Agut, lo spagnolo numero 11 della lista ufficiale delle migliori racchette .

Anche in questa circostanza in due set, con lo stesso punteggio ma invertito nella sequenza – primo set 7-6, secondo 6-2.

La superiorità dell’ex sciatore di San Candido avrebbe potuto comportare una punizione più severa se Sinner fosse riuscito a mantenere per tutta la partita la medesima concentrazione.

Ma il bello del tennis è proprio lì, nella difficoltà, umanissima, di mantenere la propria attenzione massimale per tutto il tempo necessario.

È giocoforza avere degli alti e bassi. Il campione più campione, è quello che li sa gestire meglio.

Contro Rublev, dopo la passeggiata del primo set (6-2), il russo nel secondo ha tirato fuori le unghie di autentico campione e si è assistito ad un match entusiasmante dal punto di vista tecnico ed agonistico

Sul 3 a 3, Sinner è riuscito a strappare il servizio a Rublev grazie ad una serie di colpi vincenti.

Sul 4-3 per lui, Sinner ha tirato per un attimo il fiato; questo lo ha mandato immediatamente fuori giri facendogli perdere (a zero) il proprio servizio per l’immediato controbreak ed il 4-4,

Rinfrancato Rublev insisteva e vinceva anche il successivo game portandosi in vantaggio, 5-4.

La replica di Sinner è immediata. Fa ricorso all’arma senza la quale non si è campioni: la prima palla di servizio e chiude il game lasciando a zero l’avversario, 5-5.

L’impennata prosegue anche quando il servizio è del rosso Rublev. Sinner piazza 3 botte vincenti e si ritrova con 3 palle per strappare il servizio.

Ma la corrente necessaria sembra esaurita e Yannik commette tre errori banali e fatali.

Si va sul 5-6 per Rublev che ha, dunque, la possibilità di portare il set a casa.

Ma il servizio è di Sinner che, di nuovo, lo sfrutta magnificamente: 6-6. Si va al tie break.

Parte alla grande Sinner che si porta sul 4-1 imponendo a Rublev due minibreak.

I giochi sembrano ormai fatti mentre Sinner tira di nuovo il fiato ritenendo forse l’avversario ormai domo ma Rublev non è d’accordo.

Sinner, compie 3 errori evitabilissimi in sequenza. Rublev rimonta; si porta sul 6-5 con una palla per il Set sul proprio servizio.

Ed è qui il capolavoro vincente di un ragazzino rosso destinato ad un grande futuro che è già presente!

Riesce a piazzare ed a rischiare due botte vincenti di gran classe, chiudere 8 punti a 6 il tie break e portare a casa il sudatissimo 7-6 del secondo set ed il match, che lo porta in semifinale

Domani, sabato, Sinner si troverà davanti il più importante tennista, in predicato a diventare il nuovo N .1, l’attuale Numero 2 , il greco-russo Stefanos Tsitsipas che ha regolato in due set, il canadese Auger Ailassime.

Yannik Sinner, lo ricordiamo, con le ultime imprese è salito a numero 19.

Chi vivrà vedrà!

 

Back to top button