Calcio

Serie A. La Juve vince facilmente a Cagliari e sale a +4 sulla Roma

I bianconeri vincono con il minimo sforzo contro il rivale di sempre Zeman.

vidal-juve-esulta-14

Roma, 18 dicembre – A Cagliari la Juve torna a vincere dopo i tre pareggi consecutivi messi insieme tra campionato e Champions e chiude il suo meraviglioso 2014 con 95 punti totali conquistati e la supremazia costante nella classifica del campionato.

La partita è stata praticamente senza storia, con i bianconeri che l’hanno chiusa sul 2-0 già nel primo tempo grazie alle reti di Tevez e Vidal (una perla), per poi sigillarla definitivamente ad inizio ripresa con Llorente. Poi il Cagliari è riuscito a trovare l’orgoglio per segnare l’inutile gol della bandiera con Rossettini. La Juve sale così a +4 sulla Roma, che sarà impegnata sabato sera all’Olimpico contro il Milan.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

BUFFON 6

Una buona parata su Ekdal e poco più.

LICHTSTEINER 6

A volte troppo impulsivo, ma nel complesso sufficiente.

OGBONNA 6,5

Padrone del ruolo e sicuro contro ogni avversario.

CHIELLINI 6,5

Leader indiscusso della difesa bianconera, non sbaglia un colpo.

EVRA 6

Una prestazione senza infamia e senza lode.

MARCHISIO 6,5

Un giocatore di sicuro affidamento che non delude neanche a Cagliari, dove spesso prende per mano la squadra.

PIRLO 6,5

Regista e perno del gioco juventino. Conduce le operazioni con la consueta classe.

VIDAL 7

Il migliore. Segna un gol da cineteca e torna il Vidal ammirato da tutti.

PEREYRA 6

Fa il suo in una squadra che gira a meraviglia.

TEVEZ 6,5

Apre le marcature con un gol di rapina in area e si conferma imprescindibile per la Juve.

LLORENTE 6,5

Anche lui torna a segnare approfittando della dormita della difesa del Cagliari e il gol gli dà fiducia e morale.

PADOIN 6

Una presenza confortante.

MORATA e GIOVINCO sv

ALLEGRI 7

Schiera una squadra perfetta puntando ad ottenere subito il massimo risultato con il minimo sforzo. Ha il merito di riuscirci in 50 minuti. Ora può pensare alla Supercoppa.

Tags
Close