Calcio

Napoli: cambio di campo?

A causa dell’assenza della convenzione con il Comune per lo Stadio San Paolo, nel 2014-15 il Napoli potrebbe traslocare a Palermo.

Dal Vesuvio al Monte Pellegrino il tragitto non è breve. In mezzo c’è il Mar Tirreno e tanti chilometri che potrebbero diventare abituali da percorrere (in nave o aereo) per i tifosi del Napoli in occasione delle gare casalinghe della loro squadra. Oggi, infatti, in sede di iscrizione al prossimo campionato di serie A e provvisoriamente anche per le partite di Champions L., la società azzurra indicherà proprio il “Renzo Barbera” di Palermo come sede della sua gare in casa Dal club di De Laurentis, infatti, emerge preoccupazione per l’allungamento dei tempi nell’iter per il rinnovo della convenzione con il Comune e si sottolinea il rischio di non poter giocare nell’impianto di Fuorigrotta le due amichevoli estive di lusso chieste da Benitez oltre a quella prevista contro il Barcellona a Ginevra il 6 agosto.

Il rischio di dover giocare in campo neutro coinvolge lo stesso preliminare europeo, che il Napoli, in quanto testa di serie, dovrebbe giocare il 19 o 20 agosto in trasferta nella gara di andata e il 26 o 27 agosto in casa quella di ritorno.

I tempi per mettere le cose a posto sono strettissimi, anche perché con l’approssimarsi del periodo estivo questi si restringeranno ulteriormente.

E poi entro dieci o quindici giorni il Napoli sarà tenuto a comunicare alla Lega calcio e alla Figc l’avvenuto accordo con il Comune per l’utilizzo dello stadio San Paolo oppure il cambio di campo a favore di Palermo.

Back to top button