Calcio

Champions League. Il Bayern è troppo forte per la Roma

Quarta sconfitta nelle ultime 8 partite per i giallorossi tra campionato e coppa. LE PAGELLE

Champions League; Bayern-Roma (foto: ANSA)

Roma, 5 novembre – Per la terza volta nella sua storia la Roma sale a Monaco di Baviera e per la terza volta torna a casa sconfitta per 2-0 (reti di Ribery al 38’ e Goetze al 64’). Che non è il 7-1 dell’andata, certo, ma che è pur sempre la storia che si ripete. In pratica non c’è mai stata partita. Per i giallorossi il Bayern è troppo più forte, come ammette lo stesso De Rossi a fine gara e per loro fortuna ormai è alle spalle. Un colpo di buona sorte è anche la vittoria per 2-1 del CSKA Mosca a Manchester contro il City nell’altra gara del girone, che lascia la Roma al secondo posto ora insieme ai russi e con la qualificazione a portata di mano.

Classifica: Bayern Monaco p.12, Roma e CSKA Mosca 4; Manchester City 2.

Altri risultati

Gruppo F: Ajax-Barcellona 0-2; PSG-Apoel 1-0

Gruppo G: Sporting Lisbona-Schalke 4-2, Maribor-Chelsea 1-1

Gruppo H: Shakhtar Donetsk-Bate Borisov 5-0, Athletic Bilbao-Porto 0-2

Le pagelle della Roma

SKORUPSKI 5,5

Prende due gol, sbaglia un’uscita alta ed esce bene su Shaqiri evitando la terza rete del Bayern. Ma fallisce tutti i rinvii con i piedi. Migliorabile.

TOROSIDIS 5

Non stava bene e forse delude anche per questo. Non spinge mai e copre male nell’azione del gol di Ribery.

YANGA-MBIWA 5

Si fa scappare Goetze in occasione del secondo gol e nel complesso non convince.

MANOLAS 6

Tutto sommato sufficiente. L’unico a salvarsi della difesa.

HOLEBAS 5

Soffre molto e non entra mai in partita. Involuto.

NAINGGOLAN 6

Tanta corsa e nel secondo tempo Neuer gli nega il gol con una grandissima parata. Generoso.

DE ROSSI 5,5

Non si vede quasi mai in fase di costruzione. Copre e basta.

KEITA 6

Senza infamia e senza lode. Ma sufficiente.

FLORENZI 6

Ci mette tanta generosità per mantenere inalterate le linee del 4-4-2 di Garcia. Ma si fa male due volte alla stessa caviglia e deve uscire. Sfortunato.

DESTRO 5

E’ vero che la squadra non lo sostiene mai, ma quei pochi palloni che gli arrivano non li controlla mai.

ITURBE 5

Benino nel primo tempo, scompare nella ripresa. Quando può partire sbaglia sempre direzione.

COLE 6

Stavolta l’inglese non sbaglia: fornisce a Gervinho un assist di tacco e spinge bene, quasi come ai vecchi tempi. Rincuorato.

PJANIC 6

Con lui in campo il pallone gira molto meglio. Ordinato.

GARCIA 5

Le sue scelte non convincono. Quasi fossero da resa anticipata e da testa più al Torino e al campionato che al Bayern. Perché privare la squadra delle ripartenze e della velocità di Gervinho e mettere dentro Destro che tutto è meno che un contropiedista? E poi il 4-4-2 ai suoi non si addice proprio.

Back to top button