Gennaio

Almanacco del 17 gennaio 2014

 

 

 

OGGI

Venerdì, 17 Gennaio 2014

NASCE

1517: Antonio Scandello, compositore

1600: Pedro Calderón de la Barca, poeta

1706: Benjamin Franklin, scienziato, statista

1769: Ole Andreas Lindeman, compositore

1820: Anne Bronte, scrittrice

1899: Al Capone, Gangster

1942: Cassius Clay (Muhammad Ali ), pugile

MUORE

395 d.C.: all’età di 49 anni muore Flavius Theodosius 
(Teodosio I il Grande), imperatore di Roma

1625: all’età di 50 anni muore Nicolo Rubini, compositore

1751: all’età di 80 anni muore Tomaso Albinoni, compositore

1886: all’età di 51 anni muore Amilcare Ponchielli, compositore

1910: muore Thomas Crapper inventore dello sciacquone

ACCADDE

395 d.C.: all’età di 11 anni Flavius Honorius (Onorio) viene acclamato imperatore di Roma

1501: Cesare Borgia torna a Roma dopo il suo trionfo in terra di Romagna

1773: il capitano James Cook è il primo a passare il Circolo Polare Artico toccando 67° e 17′ latitudine Sud

1775: nella regione polacca di Kalisk 9 donne vengono messe 
bruciate sul rogo con l’accusa di essere responsabili della cattiva qualità del raccolto

1827: il duca di Wellington viene nominato comandante supremo dell’esercito inglese

1861: Thomas Crapper brevetta lo sciacquone

1871: Andrew S Hallidie brevetta la funivia (entrerà in funzione nel 1873)

1917: gli Stati Uniti acquistano le Isole Vergini dalla Danimarca per 25 milioni di dollari

1929: Popeye (Braccio di ferro) fa la sua prima apparizione su una striscia a fumetti

1945: ha inizio l’evacuazione da parte dei tedeschi del campo di sterminio di  Auschwitz

1945: il diplomatico svedese Raoul Wallenberg,
sospettato di aver favorito la fuga di decine di migliaia di ebrei dalla persecuzione nazista, 
viene arrestato in Ungheria dalla polizia segreta tedesca

SI CELEBRA

Negli Stati Uniti d’America, nel terzo lunedì del mese,

si celebra una giornata dedicata al leader Martin Luther King. 
Festa Nazionale celebrata per la prima volta il 20 Gennaio 1986.

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Antonio ab.

Ss. Achillas e Amoe, Ss. Antonio, Merulo e Giovanni. 
Benedettini, Ss. Genolfo e Genito, S. Midgitha, benedettina

Onomastica

Antonio – Antonello – Antonino

Nell’antica Roma era diffuso come nome gentilizio della famiglia degli Antoni.

Non è chiara la sua derivazione: dal greco “ànthos”, “fiore” o “anteko”, 
“resistere”, il suo significato potrebbe quindi essere 
“colui che resiste”. E’ uno dei nomi più diffusi in Italia.

Antonello e Antonella sono tra i più diffusi nomi derivati da Antonio

Onomastico:

Antonio – Antonello: 17 Gennaio; 13 Giugno

Antonino: 10 Maggio

PROVERBIO

L’avaro accumula con sudore ciò che dovrà lasciare con dolore

AFORISMA

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.

[Voltaire]

DITELO CON I FIORI

Fiori

Il significato di Ghirlanda di fiori è…

– Legame d’amore

DIZIOGIORNO

Carnevale

sostantivo maschile

In origine il “Carnevale” era solo il giorno che precede le Ceneri.

La ragione per cui il Carnevale è divenuto simbolo di feste e gozzovigli 
sarebbe dovuto al fatto che anticamente nel giorno prima delle Ceneri, 
cioè il giorno che precedeva un periodo di digiuno e penitenze, ci si rimpinzava
con carni e dolciumi ritrovandosi con gli amici per “festeggiare” 
l’ultimo giorno in cui era possibile mangiare carne.

La derivazione del termine è incerta: c’è chi lo farebbe
risalire al latino “carne-levamen” cioè “togliere la carne”. 
Ad avvalorare questa ipotesi il carnevale era anticamente definito 
anche “carni-privum” e “carne-laxare” (da cui “Carnesciale”).

In Spagnolo gli ultimi tre giorni di carnevale vengono detti “carne-tollendas”

(privazione della carne), avvalorando ulteriormente la suddetta ipotesi.

Carnascialesco= relativo al Carnevale

TEMPO AL TEMPO

METEOROLOGIA

1490: una pioggia ghiacciata danneggia moltissimi alberi nella città di Firenze

LATINO IN USO

Non plus ultra

Latino: non oltre.

Si dice, nel discorso comune, del limite estremo, del più alto livello raggiungibile;

e di ciò che si giudica a tale livello.

Secondo la mitologia, tali parole furono incise da Ercole sulle famose colonne

da lui erette sui monti Calpe e Abila (ossia la rocca di Gibilterra, in Europa,

e il monte Hacho sulla costa africana) a segnare i confini del mondo.

Le assunse a motto l’imperatore Carlo

MODI DI DIRE

Riposare (o dormire) sugli allori

Si dice di chi, dopo qualche successo, si adagia e resta inoperoso: Dopo la vittoria, riposa sugli allori.

Nell’antichità greco-romana l’alloro era simbolo di vittoria e con le sue foglie si incoronavano i vincitori,

i poeti illustri, detti appunto “laureati”.

Da qui anche la parola “laurea”.

Guarda anche
Close
Back to top button