Gennaio

Almanacco del 27 gennaio 2014

 

OGGI

LUNEDì

27 Gennaio 2014

NASCE
1756: Wolfgang Amadeus Mozart, musicista
1823: Edouard-Victoire-Antoine Lalo, compositore
1832: Charles Lutwidge Dodgson (Lewis Carroll), scrittore
1834: Dimitri Mendeleev, chimico (tavola periodica degli elementi)
1836: Leopold von Sacher-Masoch, scrittore
1882: Giuseppe Prezzolini, scrittore
1948: Mikhail Baryshnikov, ballerino

MUORE
98 d.C.: muore all’età di circa 68 anni Marius Cocceius Nerva, imperatore di Roma (l’anno di nascita è incerto)
1731: Bartolomeo di Francesco Cristofori, costruttore di clavicembali e inventore del pianoforte
1901: muore all’età di 87 anni Giuseppe Verdi, compositore
1922: muore all’età di 81 anni  Giovanni Verga, scrittore

ACCADDE
1302: Dante Alighieri viene esiliato per ragioni politiche
1593: il Vaticano apre il giudizio contro Giordano Bruno: si prolungherà per sette anni
1880: Thomas Edison brevetta la lampada a incandescenza
1888: fondata la National Geographic Society
1908: P. Melotte scopre Pasiphae, uno dei sedici satelliti di Giove (Pasiphae era la moglie di Minosse, madre del Minotauro)
1918: al Broadway Theater viene proiettata la prima del primo film di Tarzan, “Tarzan of the Apes” (Tarzan delle scimmie)
1944: la città di Leningrado viene definitivamente liberata dai tedeschi dopo 880 giorni di occupazione e 600.000 morti
1945: l’esercito russo entra nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau
1948: viene venduto il primo registratore di cassette
1967: durante una simulazione di volo a terra, all’interno del modulo di comando dell’Apollo 1 scoppia un incendio. 
I tre astronauti, Virgil “Gus” Ivan Grissom, Edward Higgins White, Roger Bruce Chaffee,
destinati al volo verso la luna, perdono la vita. 
1973: vengono firmati i preliminari di pace tra USA e Vietnam del Nord
1996: la Germania celebra per la prima volta la giornata dedicata all’olocausto
2003: viene proclamata La Giornata della Memoria, per ricordare i morti dei campi di concentramento nazisti.

LA CHIESA RICORDA
S. Angela Merici
S. Natale, S. Teodorico II, S. Lupo di Chalon-sur-Saone, S. Giuliano di Lemans

Onomastica  
Lupo

Oggi molto raro nel nostro Paese, anticamente era piuttosto diffuso. 
Il nome nasce da quello dell’animale che lo porta, ma mentre oggi tale nome evoca l’immagine di un essere crudele e spietato, 
nell’antica Grecia era il simbolo di Apollo mentre a Roma la “Lupa” è il benigno animale che si prese cura
dei due piccoli abbandonati (Romolo e Remo), e san Francesco si rivolse ad un lupo chiamandolo “fratello”.
Onomastico: 27 Gennaio

PROVERBIO
Assaggia il nuovo e il vecchio e attieniti al migliore

AFORISMA
Il minimo dolore del nostro dito mignolo ci preoccupa e ci turba molto di più del massacro di milioni dei nostri simili.

William Hazlitt

LINGUAGGIO DEI FIORI
Il significato di Tasso Barbasso è…
Sollievo

DIZIONARIO  
Nazismo: Arbeit macht frei

Questo motto significa letteralmente “Il lavoro rende liberi” ed era posto all’ingresso di alcuni dei maggiori Lager nazisti; 
ad Auschwitz1 si trovava sopra il cancello d’ingresso, a Dachau sul cancello stesso. 
Probabilmente l’intento di questo motto era di natura “rieducativa” anche se, di fatto, esso costituiva un’amara illusione per i deportati.

GIORNATA DELLA MEMORIA
Oggi è il 27 Gennaio, giorno della memoria, il giorno in cui si ricorda la SHOAH.
In tutto il mondo si ricordano l’olocausto e le atrocità commesse nei campi di concentramento.

I segni “distintivi”: ogni prigioniero dei campi di concentramento portava cucito
sulla giacca carceraria il triangolo con il colore che ne identificava il “crimine”

DIZIOGIORNO
Araba Fenice

Si definisce con questo termine qualche cosa di introvabile 
(oggetto, persona o altro).
L’Araba Fenice era un mitico uccello di cui esisteva un solo esemplare
e che rinnovava il proprio ciclo vitale rinascendo ogni volta dalle proprie ceneri.
Per questo l’Araba Fenice è anche il simbolo della “resurrezione”

o della ripresa da una situazione difficile
(è indistruttibile e ogni volta rinasce dalle sue ceneri, come l’Araba Fenice)

Tags

Guarda anche

Close
Close