Dicembre

Almanacco del 16 dicembre 2014

OGGI

Martedì 16 Dicembre 2014

NASCE

1485: Caterina d’Aragona, prima moglie di Enrico VIII

1770: Ludwig Van Beethoven, compositore.
Secondo solo a Mozart nella schiera dei più grandi compositori di

tutti i tempi, dopo di lui la musica non fu più la stessa.

Nato a Bonn, ad ovest della Germania, e morto a Vienna nel 1827, 
ebbe un’infanzia assai infelice, per via dell’atteggiamento
autoritario del padre che cercò con metodi brutali di sfruttare,
per tornaconto personale, le capacità musicali del figlio.

1775: Jane Austen, scrittrice

1917: Arthur Charles Clarke, scrittore

1928: Philip Kindred Dick, scrittore

MUORE

1859: all’età di 73 anni Wilhelm Grimm, scrittore

1916: all’età di 45 anni muore  Grigori Yefimovich Rasputin,

monaco consigliere della famiglia dello Zar di Russia

ACCADDE

1653: Oliver Cromwell diventa Lord Protettore 
d’Inghilterra, Scozia e Irlanda

1809: Napoleone Bonaparte divorzia da Giuseppina

1913: Charlie Chaplin comincia la sua carriera 
di attore con un compenso di 150 $ alla settimana

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Adelaide imperatrice

S. Adone di Vienne, S. Albina, S. Irenione, S. Beoc

Onomastica

Adone

Nome di origine incerta, c’è chi lo associa all’ebraico adona,

“signore, padrone”, c’è chi lo riporta invece al greco edone, “bello”.

Nella mitologia greca, Adone era un giovane bellissimo amato da

Afrodite, dea della bellezza, e da Persefone, dea dell’Ade.

Il giovane fu ucciso da un cinghiale infuriato, ma Afrodite chiese a Zeus

di concederle la compagnia di Adone sulla terra per sei mesi all’anno.

Zeus concesse ciò: nei sei mesi in cui Adone vive con Afrodite

si risveglia la natura dando vita alla stagione primaverile e a quella estiva,

per il resto dell’anno Adone vive nell’Ade, la natura si addormenta e la

terra diventa triste con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno.

Onomastico: 16 Dicembre

PROVERBIO

Chi nasce gatta,

piglia i topi al buio

AFORISMA

Se non ti importa di dove sei,

non ti sei perso.

(Arthur C. Clarke)

LINGUAGGIO DEI FIORI

Il significato di Rosa di Natale è…

Sollievo dall’ansietà

DIZIOGIORNO

Archilèo

Sostantivo maschile – (pl. Archilèi)

Mobile vecchio, cadente e ingombrante.

Per estensione e in tono scherzoso.

persona alta, allampanata e senza grazia.

Derivazione sconosciuta.

UNA FRASE AL GIORNO

Non ti fermare mai nell’amore e nel diletto di ciò che

intendi e senti di Dio; ama e dilettati solo di ciò che di

lui non puoi né intendere né sentire:  questo vuol dire

cercarlo nella fede.

(S. Giovanni della Croce)

PERCHÈ SI DICE

Perchè si dice fumare come un turco?

“Fumare come un turco”  ha una correlazione con la realtà storica. 
In Turchia il fumo si diffuse moltissimo già dal VII secolo 
ma all’inizio del XVII secolo il Sultano Murad IV vietò

l’uso di caffè e tabacco, prevedendo per chi trasgrediva

pene severissime,  che arrivavano addirittura alla morte.

Quando Murad IV morì, finì anche il periodo di proibizionismo e

i turchi tornarono al caffè e al fumo,  in maniera eccessiva,

come reazione al periodo di precedente divieto.

 

Guarda anche
Close
Back to top button