Una gita a ...

Festa delle Erbe Aromatiche, Officinali e Antiche Piante

La Festa delle erbe ha divulgato le conoscenze legate alle erbe del territorio ed ha contribuito alla configurazione storica e culturale del settore.

L’Associazione culturale Gruppo Rollo 99 e l’Assessorato Turismo e Cultura del Comune di Andora (Savona), ha organizzato per sabato 21 e domenica 22 giugno, nel Borgo di Rollo, la XV  edizione della Festa delle Erbe Aromatiche, Officinali e Antiche Piante.

I vivaisti presentano un’ampia rassegna di piante aromatiche, officinali per incentivare l’iniziativa e la passione del pubblico a vivere sperimentando col verde. Tra gli obiettivi quello di attivare l’interesse sulle “collezioni botaniche” che significa arricchire e condividere il patrimonio delle conoscenze sull’immenso universo della biodiversità ed allargare la curiosità, un fantastico motore creativo.
Il borgo ha cercato di interpretare idee e tendenze per lo sviluppo futuro. La ricerca di tendenze è un’ansia che interroga il mercato anche nel settore del vivaismo e dei prodotti naturali. Le nostre conferenze illustrano ogni anno argomenti ed opinioni di nuovo interesse cercando di interpretare le necessità formative di chi lavora e di chi orienta i propri consumi in questo settore.
La curiosità, le novità, l’allegria, l’impegno hanno animato le persone che ogni anno si attivano in attesa di questo evento.

La Festa delle erbe 2014 sarà dedicata alla “Storia della curiosità”: nella scienza la curiosità ebbe un ruolo profondamente innovativo, l’attenzione infatti si sposta dal vecchio all’attività intellettuale in nuove direzioni.
Nella storia si è considerata anche come un’inclinazione vana o frivola o addirittura viziosa. A volte ha simboleggiato il coraggio e la temerarietà intellettuale, la voglia dell’esplorazione, la passione per la ricerca, o anche un desiderio persistente, un’infaticabile produzione della conoscenza, e una forma di consumismo.
Oggi la curiosità potrebbe essere il lusso del momento: ciò che accende la mente a studiare, a scoprire e a pensare, e a gustare tutti i momenti dell’esistenza. Il futuro è ancora dei curiosi e degli scopritori. L’entusiasmo parte da qui.

Attività dei curiosi del verde:
E’ appassionarsi: identificare piante, affinare vista, odorato, gusto
E’ studiare: erbari, botanica, giardinaggio, agricoltura
E’ viaggiare: giardini botanici, vallate, boschi, cime, rive
E’ lavorare: amare terra, aspettare fiori, raccolti, semi
E’ comunicare: pensare, scrivere, parlare, condividere
E’ pubblicare: libri, mostre, blog, fotografie

Il nostro borgo ha voluto farsi carico di un compito da svolgere: rinnovare il richiamo culturale delle attività legate alla terra e diffondere, attraverso le giornate della Festa delle erbe, il valore del mercato agricolo e del prodotto verde.

L’evento è organizzato

PROGRAMMA

Mostra mercato: con le esposizioni di specialisti eccellenti, vivaisti, floricoltori e produttori di derivati dalle erbe
sabato 21 dalle ore 14:00 alle 23:00; domenica 22 dalle ore 9:00 alle 20:00;
Visite guidate: nei prati delle fasce per riconoscere le erbe domenica 22 alle ore 9:30
Conferenza: “ La storia della curiosità ” sabato 21 alle ore 15:30 a cura di Mimma Pallavicini, giornalista del verde
Conferenza: “ Il caffè, un’avventura” a cura di Francesco Forte
Conferenza: “ Cacciatori di piante” a cura di Natalino e Pierangela Trincheri
Laboratorio: “ Gli oleoliti, i profumi, curiosità” a cura di Doriana Fraschiroli
Conferenza: “Montagne blu – Spazi vissuti nelle Alpi del Mare “ un libro dedicato alla lavanda, a cura di Patrizia e Rita Cugge e Giampiero Laiolo
Premio “IL BARATTOLO”
Punto ristoro nella manifestazione presso “Ristorollo” curato da “Pigia e porta a cà”

 

Back to top button