Tematiche etico-sociali

PUER, L’ASSOCIAZIONE PER UN’INFANZIA FELICE

null

Associazioni di volontariato che aiutano, sostengono, varie fasce di popolazioni, soprattutto all’estero ma anche nel nostro Paese. La PUER, anch’essa Associazione di volontariato a scopo benefico, dà soccorso e aiuta i bambini in difficoltà, in ogni parte del mondo, con vero spirito caritatevole.
Nata negli anni ’90 con riconoscimento in Ente morale dalla Presidenza della Repubblica, prende da subito a cuore un gruppo di bambini bielorussi, colpiti dalla tragedia di Chernobyl che già si era consumata nell’86, colpendo centinaia, migliaia di persone nell’Europa orientale. In modo particolare fu la Bielorussia, la regione più colpita dalla radioattività.
Alcune persone, ebbero modo di avvicinare e conoscere un gruppo di questi bambini malati e subito si attivarono per fornire mezzi, attrezzature sanitarie e  ricreative attraverso un circolo romano. In seguito, la voglia di rivedere quei bambini fu talmente forte che gli stessi volontari organizzarono un viaggio nel loro Paese.
Da lì il passo fu breve perché al ritorno venne formalizzata la nascita PUER- Associazione di volontariato Ente morale – ONLUS –  con tanto di statuto allo scopo di intervenire in caso di catastrofi, carestie, guerre ecc. ecc. a favore dell’infanzia in difficoltà. L’Ente morale Onlus, da subito coinvolse molte famiglie operanti in varie parrocchie romane ad unirsi per portare un forte contributo . Cominciarono così a formarsi diversi gruppi e piccole associazioni che convogliarono in una grande PUER in diverse Regioni d’Italia.
Oggi, la Onlus non si limita solo di dare accoglienza in famiglia, ma estende la sua opera anche nei progetti umanitari, come le adozioni a distanza, le borse di studio, le case famiglia come quelle costruite a Liuba nella regione di Minsk in Bielorussia, le varie collaborazioni con gli ospedali pediatrici (invio di attrezzature , medicinali ecc.), l’invio di tir di merce varia in collaborazione con la CRI.
A questi interventi si uniscono  tante altre iniziative prese direttamente sul posto con la collaborazione degli Istituti d’infanzia come in Lituania, cominciando ad accogliere i minori bisognosi in altre Regioni italiane. Dopo la tragedia di Haiti, considerando il numero dei bambini rimasti orfani e molti di loro malati, l’Associazione si è messa subito in movimento, dando piena disponibilità per la loro accoglienza.
Ma altre nuove idee e nuovi progetti sono già in cantiere, perché il motto dell’Associazione è quello di cercare di donare sempre un sorriso, una speranza ai bambini meno fortunati, per farli sentire in famiglia, una gioia, che loro non hanno mai provato.
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button
Close