Tematiche etico-sociali

In Campidoglio la Giornata Mondiale dei Valori

campidoglio w v day logoL’Italia si unisce per la prima volta ad altri 67 paesi del mondo per celebrare il World Values Day, la giornata mondiale dei valori. 

Roma, 19 ottobre 2017 – In Campidoglio, grande parata di stelle dello sport, della cultura e dello spettacolo che hanno ricevuto il riconoscimento ufficiale della Giornata Mondiale dei Valori. L’Italia si unisce per la prima volta ad altri 67 paesi del mondo per celebrare il World Values Day, la giornata mondiale dei valori. 

Oggi,  presso la storica Sala della Protomoteca in Campidoglio, si è tenuta la cerimonia di premiazione degli Italian Values Awards, riconoscimento ufficiale del World Values Day per personaggi dello sport, della cultura e dello spettacolo che hanno lasciato il segno nel corso dell’anno o della loro carriera, e rappresentato un valore umano attraverso i propri traguardi.

Nato per riunire le eccellenze italiane appartenenti a diversi settori, è un premio che celebra il coraggio, la passione, l’ambizione, l’impegno e tutti i valori che hanno portato queste persone a diventare ciò che sono oggi.

I vincitori sono suddivisi nelle categorie “Sport”, “Life” e “People” e ricevono la statuetta nel corso di una cerimonia evento pensata come momento ispirativo, un incontro di respiro culturale e sociale.

Numerosi i protagonisti: tra gli sportivi l’atleta più medagliata dello sport italiano Valentina Vezzali, il campione azzurro di pugilato Clemente Russo, il campione del mondo di spada Paolo Pizzo, il campione europeo di pesi Mirco Scarantino, la fiorettista iridata Arianna Errigo, la calciatrice della nazionale femminile Elena Linari e il golfista non vedente Stefano Palmieri, vincitore del prestigioso British Blind Open 2017.

In campo culturale e artistico: il regista già vincitore del David di Donatello Volfango De Biasi per il documentario “Crazy for Football”; il film “Tiro libero” di Alessandro Valori con Simone Riccioni, Nancy Brilli, Antonio Catania e Biagio Izzo; il giornalista Darwin Pastorin per il libro “Lettera a un giovane calciatore”;  il giornalista Roberto Giacobbo, autore e conduttore della trasmissione tv “Voyager”.

Due i vincitori della categoria People: Luciano Baietti, l’uomo più ‘istruito’ del mondo con il record di 15 lauree conseguite, e Valerio Catoia, giovane atleta disabile autore di un eroico salvataggio in mare di una bambina in difficoltà.

Ad aprire la manifestazione l’incontro “Campioni Oltre il Traguardo”,  rivolto a studenti e giovani atleti durante il quale si parlerà dei pericoli relativi all’uso del web, di bullismo e cyberbullismo attraverso le campagne di sensibilizzazione della Polizia di Stato, ma anche di corretta alimentazione e di valori nello sport.

“Questo riconoscimento è unico nel suo genere perché coniuga valore sociale, culturale ed educativo – spiega il giornalista Gianluca Meola, organizzatore dell’evento – parla ai giovani di valori umani attraverso le storie e le esperienze dei personaggi che premiamo, che diventano a loro volta esempi edificanti, fonte d’ispirazione e di insegnamento. È un progetto che portiamo avanti dallo scorso anno che finora ci ha permesso di coinvolgere più di duemila ragazzi, siamo onorati di essere stati scelti dal Committee del World Values Day per celebrare questa ricorrenza anche in Italia che ci unirà a tutto il resto del mondo”.

La manifestazione è ideata e promossa dall’Associazione Italiana, Arte, Sport e Cultura in collaborazione con la Polizia di Stato e l’Associazione I Am Doping Free, e con il patrocinio di CONI, ANG Agenzia Nazionale Giovani, Città Metropolitana di Roma Capitale e Consiglio Regionale del Lazio.

Back to top button