Tematiche etico-sociali

Il Papa all’Angelus: riconoscere Gesù nei poveri. Santità, la Chiesa però è ricca…

Parla anche di malati, carcerati e profughi

barboni-porticato-via-conciliazione-2014

Città del Vaticano, 11 gennaio  – “Ciascuno di noi ha la possibilità di incontrare il Figlio di Dio, sperimentandone tutto l’amore e l’infinita misericordia. Lo possiamo incontrare realmente presente nei Sacramenti, specialmente nell’Eucaristia.
Lo possiamo riconoscere nel volto dei nostri fratelli, in particolare nei poveri, nei malati, nei carcerati, nei profughi: essi sono carne viva del Cristo sofferente e immagine visibile del Dio invisibile”. Queste le parole pronunciate oggi da papa Francesco all’Angelus.

Umilmente, però, facciamo notare al Santo Padre che la Chiesa di Roma è spaventosamente ricca mentre, sotto i suoi palazzi di via della Conciliazione con lo sfondo dell’albero di Natale in Piazza San Pietro, i barboni dormono suoi  cartoni…

Back to top button