Tematiche etico-sociali

Nei ristoranti di Capannori un’ecovaschetta per portarsi a casa il cibo avanzato

Molte le iniziative in programma nella campagna #sprecozero

Capannori (LU), 23 novembre – In occasione della “Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti”, il Comune di Capannori, con la collaborazione di  Ascit, Caritas Diocesi di Lucca, associazione “Ascolta la mia voce”, Confesercenti Lucca, Confcommercio Lucca, Legambiente Capannori, Centro Ricerca Rifiuti Zero e Banco Alimentare, ha avviato una campagna di sensibilizzazione a 360 gradi riguardante lo spreco alimentare.

Tra le iniziative più importanti, la distribuzione gratuita ai clienti degli esercizi pubblici aderenti, di un’ecovaschetta per portare a casa il cibo non consumato a tavola, che, una volta utilizzata, e magari ri-utilizzata, potrà essere gettata nel bidoncino dell’organico, perché è biodegradabile e compostabile al 100%.

Verranno, poi, allestiti stand informativi e distribuite brochure esplicative mentre nelle scuole dell’infanzia fino alle secondarie di primo grado, si terranno lezioni sul compostaggio domestico e su come riutilizzare il cibo non consumato a mensa, attivando anche dei laboratori.

 

Guarda anche
Close
Back to top button
Close