Spettacolo

Il successo…. può diventare pericoloso..anche Justin Bibier lo dimostra

dalla nostra corrispondente da Los Angeles, Maristella Santambrogio

Hollywood è ricco di giovanissimi attori inseriti nella macchina hollywoodiana dai genitori e seguiti passo passo sui set cinematografici o televisivi. Nel periodo dei pilots televisivi  o audizioni cinematografiche,  Los Angeles pullula di giovani attori provenienti da tutta l’America e Canada per parteciparvi.

Molti lavorano costantemente altri meno, alcuni diventano stars in giovane età, parecchi di loro vengono assorbiti dalla Disney Channel . Comunque  nel passaggio obbligato nell’età considerata adulta, quella dei 18 anni, il cambiamento fisico non contribuisce a garantire un lavoro sul set. È il momento più difficile da superare per un giovane attore, equivale a ricostruirsi un nuovo look rischiando la perdita dei fans e passando spesso momenti di depressione, causa d’abuso di droghe.

Non avendo più necessità del controllo dei parenti, data la maggiore età, gli attori passano nelle mani dei manager e degli agenti che non possono sostituire la famiglia ne controllarli in scelte sbagliate specialmente nel momento in cui possono avere accesso al conto in banca.

Negli anni passati, è stato istituito il “Coogan account”, dal nome dell’attore, atto a garantire che la maggior parte dei profitti del giovane lavoratore nel campo dello spettacolo venisse protetta. Coogan, infatti, si è ritrovato senza soldi al compimento del suo 18esimo anno di età, poichè i genitori avevano speso tutti i guadagni del figlio.

Oggi vediamo il 19enne Justin Bibier arrestato a Miami Beach per aver guidato in stato di ubriachezza e con la patente scaduta ed è stato rilasciato previo deposito di $ 2,500.

Troppo giovane per la discesa emotiva.

Purtroppo il successo quando arriva improvvisamente, per un giovanissimo, può essere deleterio. Sentirsi un personaggio desiderato, osannato, catapultato da un palcoscenico all’altro, vivere una vita caotica senza regole dove ogni scelta è permessa , specialmente se fa notizia,  garantisce attenzione di pubblico ma  tutto questo distorce la vita un giovane in crescita.

Si legge che la casa multimilionaria di Bibier assomigli maggiormente ad una fraternity universitaria per com’è organizzata.

Forse per Bibier è arrivato il momento di fare un passo indietro per ritrovare l’infanzia persa, la necessaria stabilità emotiva e ritrovare se stesso in una vita organizzata e sana,  per riprendere le briglie del meritato successo.

sotto, le foto dell’arresto

{gallery}justinbibier{/gallery}

 


Back to top button