Spettacolo

Con Sandro Presta, “il Califfo” è ritornato

All’Auditorium “del Massimo” di Roma

 

Roma – In un Auditorium gremitissimo per una serata dedicata all’omaggio al grande “Maestro” Franco Califano ed organizzata dall’Associazione “Didi House Associated Artists” (Fabrizio D’Andria, presidente – Fabrizio Presta, vicepresidente – Valter Detond, segretario), per alcune ore, chiudendo gli occhi nella magica atmosfera della sua musica, il “Califfo” aveva mantenuto la sua parola: “Non escludo il ritorno”.

Solo riaprendo gli occhi, ci si accorgeva che sul palcoscenico, dove Lui si era esibito per l’ultima volta,  c’era Sandro Presta, “suo figlio musicale adottivo” il quale, anche parlando nel corso dell’intervista con il bravissimo presentatore della serata Claudio Testi, rispondeva con la caratteristica voce di Franco Califano, quasi il suo stesso timbro vocale!

Claudio Testi, con grande amabile professionalità, ha presentato la “Telanonima Band”, il complesso musicale nato ad Anzio nel febbraio 2014 e composto dai musicisti  Fabio Fraschini al basso, Luca Benvenuto al piano e tastiere, Valter Detond alla batteria, Vincenzo Magliulo alle  percussioni e Mario Russo alle  chitarre. Special guest: Eric Daniel al Sax, Isabella Alfano voce e Manuel Melitoto uomoartistadilibertà.

Claudio-Franco, ha “incollato” gli spettatori per circa 3 ore alle poltroncine, con un vastissimo repertorio di canzoni  del grande Maestro, molte delle quali con il “coro” dei presenti che, seduti, rivivevano ognuno le proprie emozioni richiamate da quelle musiche, ma proponendo  anche  due dei suoi più grandi monologhi: “Disperati pensieri di un impotente” e “Nun me portà a casa”.

Inutile descrivere la partecipazione corale di tutto il pubblico quando Claudio ha riproposto il più noto cavallo di battaglia di Franco Califano “Tutto il resto è noia”, titolo che il Maestro si  era fatto tatuare sull’avambraccio destro…

Numerosi gli artisti e le personalità presenti in sala, tra cui la fedele amica e collaboratrice di Franco, Donatella Diana, il poeta-attore Alfonso Lanza, il presidente dell’Associazione “La Botticella” Luciano Manzone. Non poteva mancare Roberto Frizzi, presentatore radiofonico di “Elleradio” frequenza 88.100 Mhz di cui è Direttore Responsabile Ezio Luzzi, già grande amico del Califfo.

Come ogni cosa, lo spettacolo ha avuto termine ma con lo spegnimento delle luci, il pubblico è allontanato  con la sensazione di aver rivissuto, ancora una volta, grazie a Sandro Presta, uno spettacolo con il suo grande idolo, l’indimenticabile poeta e maestro Franco Califano.

Tags
Close