Spettacolo

CON LO SPETTACOLO CHAT ROOM IL VIRTUALE NON E’ MAI STATO COSÌ REALE

Al Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma ho avuto modo di assistere ad uno spettacolo molto interessante e stimolante, presentato da Cassiopea teatro sperimentazione, una comunità artistica che è giunta al tredicesimo anno di vita..
teatro_piccolo_eliseo

essa ha lo scopo e l’intento di studiare e rinnovare la comunicazione teatrale, di promuovere e divulgare l’arte del palcoscenico, di proporre ai giovani un percorso di formazione professionale, e di formare al teatro nuovi spettatori consapevoli.

Cassiopea svolge la sua attività nelle forme di Scuola d’Arte e di Compagnia teatrale, con una struttura organizzativa che è quella di una associazione culturale, della quale è Presidente e Direttore Artistico Tenerezza Fattore.
L’organizzazione didattica è affidata a tre diversi direttori, scelti tra i docenti della scuola, e si suddivide in 4 dipartimenti: accademia, laboratori teatrali per adulti, adolescenti e bambini.
Lo spettacolo “Chat Room”, messo felicemente in scena nell’accogliente Teatro Piccolo Eliseo di via Nazionale a Roma, è una commedia che vuole guardare con occhio divertito agli incontri dei “singoli” on-line, giocando teatralmente sul contesto relazionale e psicologico creato dal mondo virtuale! “Chat Room” è una indagine teatrale su un fenomeno sociale che ha già mutato le caratteristiche di attività umane profonde, quali il corteggiamento, la realizzazione di amicizie, le comunicazioni interpersonali e la condivisione delle intimità.
La brava regista Tenerezza Fattore ha scelto di rappresentare una “soggettiva” dell’impatto visivo, uditivo, emotivo e culturale di coloro che si avventurano nel mondo virtuale, mediante una divertente e ben costruita commedia, ispirata al genere “fantasy”, dove il “computer” non è mai presente, così come la parola “chat”, scritta nel titolo della commedia, ma mai pronunciata!
Ironizzare sul rapporto tra spazio e tempo, puntando sul rapporto immagine-suono, sono gli elementi fondamentali nella partitura di questa composizione teatrale, che vuole porre in grande evidenza la bravura degli attori e delle attrici, nonché il rapporto diretto, il coinvolgimento con gli spettatori.
Sono tutti da elogiare e da applaudire i trenta tra attori ed attrici che animano questa bella commedia, riservando una citazione a sei di essi, e cioè Dario Biancone, Gabriele Guarino, Giorgia Furbetta, Giorgia Guerra, Claudia Lerro e Gabriele Carbotti, nonché alla brava coreografa Valeria Baresi, alla organizzazione di Jessica Cenciarelli e all’ufficio stampa con Tania Servidei.
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close