Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

Il primo Locarno Film Festival 2019  per la  direttrice  artistica Lili Hinstin  ha ricevuto ottimi consensi – AMPIA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Portogallo, Corea del Sud e  Francia-Brasile,  ricevono il Pardo D'oro

Dalla nostra corrispondente da Locarno, Stella S.. Foto sue e, per gentile concessione, della premiata fotografa Sabina Lombardo

Locarno, 21.08.2019 –  La 72esima edizione del Locarno Film Festival 2019, ha consegnato il Gran Premio del Festival Pardo d’oro a “VITALINA VARELA” di Pedro Costa guadagnandosi Vitalina Varela il secondo Pardo per la miglior interpretazione femminile nell’omonima film.

Possiamo sottolineare come la varietà del preogramma, i premi consegnati a rappresentanti del mondo artistico internazionale siano stati scelti con una interessante visione globale: Fredi M. Murer, Hilary Swank, Song Kang-ho e Bong Joon-ho, regista, Claire Atherton, montatrice cinematografica, John Waters,  Enrico Ghezzi l’inventore di un nuovo linguaggio per fare spettacolo, i pionieri del nuovo cinema indipendente: Janine Jackowski Maren Ade Jonas Dornback

Concorso internazionale              

Pardo d’oro (Gran Premio del Festival) – Città di Locarno
VITALINA VARELA di Pedro Costa, Portogallo. La protagonista,  poco dopo la morte del marito,  arriva a Lisbona ove, rimboccandosi le maniche, senza lacrime ma con grande volontà,  saprà ricostruirsi una nuova esistenza.

Premio speciale della giuria – Comuni di Ascona e Locarno
PA-GO (Height of the Wave) di PARK Jung-bum, Corea del Sud.. Al suo terzo film il regista presenta in modo inusuale la realtà di una giovane  orfana  in un isola dove affronta il bene e il male causatole da chi l’aiuta.

Pardo per la migliore regia – Città e Regione di Locarno
Damien Manivel per LES ENFANTS D’ISADORA, Francia/Corea del Sud. Il regista ha saputo creare, attraverso  la danza d’addio di una madre alla propria creatura,  di Isadora Duncan dei momenti emozionanti.

Pardo per la migliore interpretazione femminile
Vitalina Varela per VITALINA VARELA di Pedro Costa, Portogallo. La sofferenza e la determinazione interpretate dall’attrice nel film omonimo,  le sono state riconoscite e premiate.

Pardo per la migliore interpretazione maschile
Regis Myrupu per A FEBRE di Maya Da-Rin, Brasile/Francia/Gremania. Una parte non facile da interpretare per un uomo appartenente alla popolazione Desana, una  febbre lo assale, alimentata dalle sofferenze interiori nel constatare quel che non vorrebbe ,

Menzioni speciali
HIRUK-PIKUK SI AL-KISAH (The Science of Fictions) di Yosep Anggi Noen, Indonesia/Malesia/Francia. Il regista nel 50esimo dell’allunaggio ricorda l’evento in una storia  originale dove il protagonista si crede un astronauta dopo una vicenda che gli ha cambiato l’esistenza.
MATERNAL di Maura Delpero, Italia/Argentina. La regista, affronta un argomento cruciale attraverso l’esperienza di una suora a contatto con ragazze madri. Un percorso importante che  lascia tracce indelebili nella vita del personaggio .

Concorso Cineasti del presente

Pardo d’oro Cineasti del presente
BAAMUM NAFI (Nafi’s Father) di Mamadou Dia, Senegal

Premio per il miglior regista emergente – Città e Regione di Locarno
143 RUE DU DÉSERT di Hassen Ferhani, Algeria/Francia/Qatar
Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente
IVANA CEA GROAZNICA (Ivana the Terrible) di Ivana Mladenović, Romania/Serbia

Menzione speciale
HERE FOR LIFE di Andrea Luka Zimmerman, Adrian Jackson, Gran Bretagna 

Moving Ahead

Moving Ahead Award
THE GIVERNY DOCUMENT (SINGLE CHANNEL) di Ja’Tovia M. Gary, Stati Uniti/Francia

Menzioni speciali   
THOSE THAT, AT A DISTANCE, RESEMBLE ANOTHER di Jessica Sarah Rinland, Gran Bretagna/Argentina/Spagna
SHĀN ZHĪ BĚI (Osmosis) di ZHOU Tao, Cina

First Feature

Swatch First Feature Award (Premio per la migliore opera prima)
BAAMUM NAFI (Nafi’s Father) di Mamadou Dia, Senegal

Swatch Art Peace Hotel Award
LA PALOMA Y EL LOBO (The Dove and the Wolf) di Carlos Lenin, Messico

Menzioni speciali
INSTINCT di Halina Reijn, Paesi Bassi
FI AL-THAWRA (During Revolution) di Maya Khoury, Siria/Svezia

Pardi di domani

Concorso internazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio internazionale – Premio SRG SSR
SIYAH GÜNEŞ (Black Sun) di Arda Çiltepe, Turchia/Germania
(Locarno Short Film Nominee for The European Film Awards 2019)

Pardino d’argento SRG SSR per il Concorso internazionale
UMBILICAL di Danski Tang, Stati Uniti

Premio per la migliore regia Pardi di domani – PIANIFICA
OTPUSK (Leave of Absence) di Anton Sazonov, Russia

Premio Medien Patent Verwaltung AG
WHITE AFRO di Akosua Adoma Owusu, Ghana/Stati Uniti

Concorso nazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio svizzero – Premio Swiss Life
MAMA ROSA di Dejan Barac, Svizzera

Pardino d’argento Swiss Life per il Concorso nazionale
TEMPÊTE SILENCIEUSE di Anaïs Moog, Svizzera

Premio per la migliore speranza svizzera
TERMINAL di Kim Allamand, Svizzera

Variety Piazza Grande Award
INSTINCT di Halina Reijn, Paesi Bassi

 

Sabina Lombardo vince per la terza volta lo Scatto del Pardo Fotografa dallo scatto particolarmente sensibile all’attimo magico.

Sabina Lombardo vince per la terza volta lo Scatto del Pardo Fotografa dallo scatto particolarmente sensibile all'attimo magico.
Sabina Lombardo vince per la terza volta lo Scatto del Pardo Fotografa dallo scatto particolarmente sensibile all’attimo magico.
Tags
Close