Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

Hollywood punta sul virtuale. 19esima edizione Festival LALIFF

Dalla nostra corrispondente Stella S..

Los Angeles, 19 maggio 2020 – I festival continuano e il divertimento non si ferma per l’impedimento del coronavirus responsabile del cambiamento totale nella vita di relazione ed economica giornaliera, dunque , anche Hollywood si è adeguata alla situazione. Dei recenti festival, abbiamo seguito il LALIFF (Latino Los Angeles Film Festival) alla sua 19esima edizione dal 5 maggio al 29 che include nel programma screening virtuali film, shorts , episodi , Q&A e il Youth Cinema Project, dedicato ai giovani con letture live stream tenute da giovani attori quali : Diego Tinoco, Jaime Cami, Bruno Bichir e Julio Macias.

Considerata la notevole partecipazione del pubblico latino, le letture live stream sono state allungate. Lo YCP è stato organizzato per essere esteso nelle scuole dalle elementari alle superiori e dare l’opportunità agli studenti, con l’aiuto di professionisti dell’industria cinematografica, di sviluppare progetti per promuovere un insegnamento sociale esteso al futuro multiculturale della cinematografia.

Un esempio su youtube è il cast di Narcos Mexico : https://www.youtube.com/watch?v=nEJ-4NKVORA&t=4s

Il LALIFF ha presentato come film d’apertura “El Ultimo Blastero” (The Last Rafter) diretto da Carlos Rafael Betancourt and Oscar Ernesto Ortega, fondatori di “El Center”, una delle prime compagnie cinematografiche Cubane. Nella storia, da loro scritta e diretta, si vivono l’esperienze passate dai due registi attraverso il protagonista del film “Ernesto”, scappato alla dittatura cubana per cercare il padre a Miami si trova proiettato in un mondo nuovo, difficile d’affrontare come illegale. Infatti il giorno stesso del suo arrivo, la legge americana “Wet foot Dry Food Policy” riaggiornata nel 1995 per fermare gli immigranti cubani, impegnava il governo americano a rimandare nel luogo di partenza chi veniva arrestato nelle acque di confine (Wet Foot, Piedi Bagnati).

1 Carlos-Rafael-Betancourt and Oscar-Ernesto-Ortega
1 Carlos-Rafael-Betancourt and Oscar-Ernesto-Ortega
The Last Blastero
The Last Blastero

Chi riusciva a raggiungere la terra ferma americana (Dry Foot , Piedi Asciutti), aveva diritto in un anno a richiedere l’applicazione per la residenza permanente. Per Ernesto inizia una rocambolesca sfida tra la paura d’essere deportato e la ricerca di crearsi una nuova vita in america. Héctor Medina, è l’ottimo interprete di “Ernesto”. Cubano d’origine, ha studiato a Cuba alla National School of Art. La carriera dell’attore lo ha già impegnato in lavori teatrali, televisivi e nei film.

https://www.youtube.com/watch?v=KuWMdy4VfEM
Il film, diretto da Adriana Bosch, conosciuta per aver scritto e diretto ed editato documentari sociali e politici quali Ulysses S, Grant, Jimmy Carter, Reagan, Rockfellers, The Churchills, è co/produttrice di due serie televisive. Bosch ha ricevuto molti premi per il suoi lavori. Al Festival LALIFF ha presentato il documentario “Letters to Eloisa” un’interessante e dettagliata storia del famoso poeta Josè Lezama, Lima che vale la pena scoprire per chi non lo avesse mai letto. Lezama è stato un gran lettore convertitosi a scrittore e diventando il più giovane poeta in Havana. Il documentario con interviste ad artisti che consacrano Lezama come il più importante narratore del 20simo secolo . Il suo linguaggio, specialmente nel libro “Paradiso”, è spericolato, voluttuoso, subdolo e inesorabilmente sessuale. Lezama ha fondato nel 1926 con Josè Rodriguez Feo, la pubblicazione “Origenes”, un coraggioso movimento letterario molto influente al quale si sono uniti, pittori, narratori, poeti come Alejo Carpentier e Wilfredo Lam. La Rivoluzione di Castro acclamata da tutti i cubani come una rinascita, si rivela una dittatura alla quale agli artisti viene impedita la libertà d’espressione con un’ escamotage .”Quali sono i diritti degli artisti e scrittori?” Dentro alla rivoluzione sono liberi di scrivere, contro la rivoluzione è vietato”. La linea di separazione non è mai stata chiara. Le consequenze dell’essere in o fuori dalla rivoluzione, hanno provocato l’eliminazione da Cuba delle pubblicazioni di Lezama, messo al bando .

Jose'Lezama
Jose’Lezama
Tags
Back to top button
Close