Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

Impariamo dai Francesi a promuovere la produzione cinematografica – FOTOGRAFIE E INTERVISTE ESCLUSIVE

colcoa french 1 gruppodalla nostra corrispondente da Los Angeles, Stella S.

Si è concluso il Colcoa  French  Film Festival  svoltosi a Los Angeles per nove giorni nella sede prestigiosa del Director’s Guild of America.
È stato messo a disposizione gratuitamente sia ai media come al pubblico,  il vasto parcheggio del DGA, agevolazione molto importante essendo il Director Guild in una posizione centrale nella Sunset Boulevard.
Perchè c’è da imparare dai Francesi? Le ragioni sono semplici: l’organizzazione e la promozione vanno a braccetto i francesi le hanno messe in pratica. Anche  Gabriele  Muccino, regista italiano, in un’intervista  ha sottolineato la capacità degli americani nel saper promuovere il proprio cinema. I Francesi non sono da meno e se non riusciamo ad organizzarci,  alleiamoci con le coproduzioni. Infatti sono stati proiettati al Colcoa festival i film “Sweet Dream / Fais de Beaux Reves” diretto da Marco Bellocchio, e” Like Crazy / Folles de Joie” di  Paolo Virzi e benchè abbiano precedentemente partecipato ad altri Festival, il Colcoa French Film  li ha inseriti come premiere a Los Angeles.
colcoa french 2 DGAIl programma del Colcoa French Film festival è stato presentato con una conferenza stampa  nella residenza del Console francese, Christophe Lemoine,  presieduta dal  produttore esecutivo e direttore artistico del Colcoa French Fest, Francois Truffart,  a Beverly Hills, Los Angeles.
Il programma ha incluso una Opening Night con red carpet, rinfresco offerto dagli sponsors del festival, la  presentazione del film diretto da Claude LeLouch  “Evryonès Life ( Chacun sa Vie)”,e la proiezione del film di Eric Lavaine “You Choose/ L’Embarasse du Chois” a conclusione del festival.  Durante i 9 giorni del festival,  sono stati presentati  82 film, serie televisive, shorts film e per la prima volta web serie. Happy Hour hanno promosso incontri  aperti al pubblico con i filmmakers, incluso LeLouch  in associazione con Variety . Quest’anno, per il Colcoa Students Award, per la prima volta una giuria di studenti  ha votato sia per le produzioni cinematografiche che televisive. 
Queste sono state le scelte della giuria per i film in competizione:
“Mr. & Mrs. Adelman” vince  “the audience award at the Colcoa French film festival  
 Nine Days Of French film premieres in Hollywood;
“A Woman’s Life”  riceve il  Critics Award;
“Call My Agent – Season 2” vince per la Miglior  Tv Series By The Audience &;
“Beautiful Loser”, Miglior Tv Series By The Jury;
“Plessis’ Girls” vince per il Miglior  Tv Movie Award From The Audience;
The Jury Award Per Il Miglior  Tv Movie va a ” Marion Forever 13″
“Chasse Royale” premiato  il miglior  short film by jury;
“Thank You Mister Imada” vince il Miglior  Short Film From The Audience;
Nuovo nel  2017, The American Students Award  vanno a  “Polina”  e le  web series award a “Amnesia”.
colcoa french 3 Svena AlvitiAll’apertura del Colcoa French Film Festival abbiamo intervistato Svena Alviti, protagonista e interprete del personaggio di Dalida dalla quale prende il titolo il film. “Sono italiana, romana – ci dice – Svena. Francia, Italia e Casablanca sono le nazioni dove il film è stato girato. Il mio personaggio, cioè Dalida, la famosa cantante, è complesso  dovendo esprimere la sensibilità non solo dell’artista ma anche della donna con le sue fragilità psicologiche e le delusioni amorose È piacevole per me essere a Los Angeles, ottima occasione oltre il festival,  per incontrare mia sorella che vive qui. Ho studiato recitazione a New York. Ad ottobre inizierò un film con la Bulova, Riondino …. un progetto molto interessante, ma non voglio anticipare troppo. Spero di trovarmi un agente quì essendo questo film  proiettato per il festival”.
All’apertura del festival,  era presente Jacqueline Bisset (Miss You Already) che ha fatto una passeggiatina sul red carpet e concesso due  interviste solo  agli  asiatici.
colcoa french 4 Claude LeLouchAnche Johnny Hallyday, quasi irriconoscibile  con gli occhiali da sole, ha fatto una puntatina sul red carpet. Hallyday interpreta nel film di Lelouch  un personaggio che si fa passare per il sosia di  Hallyday.
LeLouch, regista del film  “Everyonès Live” con cui si è aperto il festival,   ci ha detto “di essere soddisfatto di presentare il  suo film nella  speciale occasione offerta dal Colcoa French Film. Presento una storia  diversa dal mio  genere, con molte attrici  sul set, parlo della Francia e nel mio modo di vedere e presentare i personaggi”.
colcoa french 5 Nadia FaresL’attrice Nadia Fares, una delle protagoniste nelfilm“ Everyone’s Live”, ci ha detto come “LeLouch è un regista che ama la vita, è come un ragazzo e mette una grande passione nel suo lavoro. È ispirato da tutto quel che lo circonda. Agli attori prima di girare una scena da alcune indicazioni su come dovrebbero interpretare il personaggio, non impone nulla,  anzi alcuni attori non avevano neppure un dialogo da memorizzare,  desiderava  lasciarli liberi d’esprimere la loro personale idea interpretativa e sorprenderlo, se non capitava  il contrario erano gli attori a sorprendersi! Questa è l’unicità che caratterizza il regista Claude LeLouch, un’icona del cinema francese.  È la mia seconda esperienza  come attrice diretta da LeLouch.  Inizierò presto  un lavoro per  Netfix  con  Gerard Depardieu”.
Patrick Bruel attore nel film “A Bag of Marble /Un Sac de Bille” Ci ha detto che la sceneggiatura del film si basa su una storia vera ed emozionante ambientata durante la guerra  ed è diretta da un regista canadese molto bravo , Christian Duguay. È importante e interessante  per meche il film sia stato scelto per  partecipare a questo importante e ben organizzato Colcoa Fhrench  Film Festival.
Bruno Dumont regista e sceneggiatore del film presentato al festival “Ma Loute/ Slack Bay” nominato per la Palme D’Or  a Cannes nel 2016.  Dumont,    orgoglioso per aver il film al Colcoa Festival e presentarlo agli americani a Los Angeles,  ci spiega d’aver scritto una commedia  divertente  interpretata da Fabrice Luchini, Juliette Binoche , Valeria Bruni Tedeschi.
Il produttore esecutivo e  direttore artistico del Colcoa Frech Film Festival  Francois Truffart,  ci ha spiegato la ragione per cui al pubblico questo festival  piace: “Sono le scelte artistiche la nostra attrazione, il presentare diversi  stili di film da quello artistico a quello commerciale, romantico o d’azione.  Abbiamo  studenti appassionati di cinema provenienti  da 60 scuole di diversi distretti che ogni anno  seguono il Festival  per scoprire il cinema internazionale, con attori  a loro sconosciuti e mondi diversi,  con  modi diversi di fare cinema  e scoprire nuovi autori. Noi promuoviamo  il futuro della cultura del cinema. Abbiamo avuto un’affluenza  di pubblico  superiore a 25.000 persone. Per il programma del prossimo anno,  inizierò ad attivarmi la prossima settimana . Possiamo vantarci di essere il  festival  internazionale più popolare a Los Angeles.
La Debuty Director Anouchka van Riel ha riconfermato come l’organizzazione del festival abbia attratto molti studenti  provenienti da 60 scuole superiori  ad assistere alle proiezioni,  quest’anno  mantenendo la lingua originale, sono stati sottotitolati in inglese. Abbiamo poi aggiunto una giuria votante composta da studenti  per  il The American Students Award.
Il regista del film di chiusura del festival ‘’You Choose” Eric Lavaine ha spiegato “come gli fosse piaciuta l’idea in un film precedente: una donna incapace di scegliere messa in un film precedente. Ho modificato il dialogo e il personaggio e ne è uscita una commedia divertente. In  proposito ho una certa esperienza poichè anche mia moglie fatica a decidere. È per me un piacere presentare il mio film a Los Angeles.”
L’attrice Alexandra Lamy protagonista del film, ci ha spiegato come “originariamente il personaggio in un altro film aveva  25 anni di età. Il regista  ha modificato l’età portandola a 45 anni. Per  una donna è un’età importante nella quale si rivedono  le scelte  della vita vissuta  e specialmente è ancora più difficile mettere a fuoco gli sbagli  per una donna incapace di scegliere . Perciò il mio personaggio crea situazioni imbarazzanti e di conseguenza comiche.  Lavaine mi ha dato modo d’interpretare  in un’esperienza nuova  un  personaggio intrigante e per molti aspetti comico.”

 {youtube}umPuGUHP1qM{/youtube}

 
Tags
Close