Politica

Gli immigrati clandestini distruggono, gli italiani con l’IMU, vengono distrutti e pagano i danni…

ClandestiniCosì, anche oggi, altri 10 operatori di Polizia, nel fare il loro dovere, sono finiti in ospedale. Perché? Per difendere l’ordine e la sicurezza pubblica. I 10 finanzieri, facevano servizio al Centro Accoglienza Richiedenti Asilo (CARA) di Mineo (Catania) dove è avvenuta una rivolta dei clandestini.

I disordini sono scoppiati per problemi sul rilascio dei permessi di soggiorno e di rifugiato politico. Non entriamo nel merito del diritto, ma sul fatto oggettivo. Giustamente, in Italia, come si protesta?

Poiché in questa nazione tutto si può, la forma di reclamo è fatta a mezzo di lancio di sassi, pezzi di staccionate e oggetti contundenti. Se poi si cerca bene fra il materiale da tirare, si trova anche un tombino, si quel coperchio che chiude i pozzetti fognari delle strade che per l’occasione è anche utile per essere scagliato contro la testa di un finanziere il quale deve ringraziare il suo casco se è ancora in vita. Per tutta risposta, le forze dell’ordine hanno sparato i lacrimogeni facendo bene attenzione a non provocare  danni e lacrimazioni agli extracomunitari che, comunque, alla fine si sono allontanati. Nel frattempo, ben 10 finanzieri sono rimasti feriti e per tre di loro è stato addirittura  necessario il trasferimento in ospedale ad Agrigento, certamente non per un trattamento  estetico.

Il centro di accoglienza di Mineo ha una capienza di 1.800 persone ed al momento ve ne sono 2.700, con la previsione dell’arrivo di altri stranieri sbarcati a Lampedusa. Forse, allora, per mantenersi nei giusti limiti,   bisognerebbe fermare gli sbarchi o deviare i clandestini in altri Paesi che però, intelligentemente, non li vogliono, sentendo quanto accade in italia.

Le spese di mantenimento?

Proprio in questi giorni si parla di una tassa, a carico di coloro che ripagano per la 20ma volta la propria casa e di cui metà dell’incasso andrà allo Stato. Si, proprio quello stato  che non devolverà soldi così ricavati per la ripresa economica del Paese ma per ricostruire quanto distrutto da queste persone che chiedono di rimanere in Italia.

Molti di questi immigrati provengono da centri della Libia, ove non si permettevano di fiatare … ma in italia (si, quella minuscola) si può fare di tutto, tanto …. Pantalone paga, supportato da una caterva di persone che difendono chi distrugge ma non per reale spirito di solidarietà verso di loro bensì per  i propri interessi economici ricavati dalle spese di mantenimento di questi centri.

Una Nazione seria,  come fa ad accettare e dare asilo a persone che hanno creato danni al Patrimonio Nazionale e ferito operatori di Polizia che difendono lo Stato?

Scusate… avevo dimenticato di parlare di quello stato e governo che permette  ad una Nazione che se ne frega delle inutili chiacchiere   dei rappresentanti italiani, di tenere sequestrati, da 10 mesi, due suoi Soldati   facendo abusi e soprusi internazionali  e fottendosene  (si può dire?) abbondantemente di noi!

Guarda anche
Close
Back to top button