Cultura

SCILLA

 scilla chianalea 092

SCILLA

Salutami,
Scilla,
quei raggi
gialli e rossi
sugli scogli

e il mare rincorre
i suoi colori

Fronde accorrono
e canti sulle chine

 e con te
 le coste
 le crete
 ed i sorrisi

 Profumo di ambra
 nel sole
 canti di fanciulli

 Meravigliosi
 nella sera
 riflessi argentei

 Sogni o visioni?

 Dietro i teloni bianchi
 s’insinua la luce
 dell’estate splendida

 sontuosa regina
 per gli occhi

Statue di sabbia
bellissime
coprono
e portano via
le onde

Nel grande
cono
della sera
petali
colgo
luminosi
e lievi

Terra di vento e di ulivi
ritorni alla memoria

nel tempo della marea
che sale

Stagione breve si alterna
nell’arco della vita

Guarda anche
Close
Back to top button