Cultura

“Festival Suona Francese” a Roma e “Suona Italiano” in Francia in contemporanea

Oltre ottanta concerti dislocati in quaranta città italiane attraverseranno l’intera penisola italiana fino al 30 giugno. Per il settimo anno consecutivo, torna il “Festival Suona francese”, presentando una programmazione consacrata alla scoperta della migliore musica francese.

La prestigiosa rassegna, organizzata e promossa dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut français Italia , in collaborazione con Edison in qualità di main sponsor, approda a Roma sostenendo i talenti della musica elettronica parigina, per poi proseguire in aprile con un corposo tour nazionale della musicista e cantautrice Cleo T. , il cui primo album, prodotto da John Parish, ben evoca l’universo sonoro generato dalla sua originale voce.

“Suona francese” accoglie per la prima volta in Italia, una serie di concerti del gruppo rivelazione ai Victoire de la Musique 2014, La Femme , perfetto connubio di cold wave, yéyé e surf music, così come presenterà in anteprima nazionale, nell’ambito del Festival au Désert, il singolare concerto di Amadou e Mariam , ambasciatori della musica del Mali nel mondo nonché ispiratori, con i ritmi e le melodie solari della propria terra, di artisti come Manu Chao, U2, Coldplay, David Gilmour e Jovanotti.

Il 28 giugno segna invece la curiosa, inedita e innovativa partecipazione di Cabaret contemporain : cinque ricercatori-improvvisatori di musicalità extrafrontiere  in una performance di puro amore sonoro, un evento in collaborazione con Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo .

Si presenta analogamente ricco e variegato lo scambio tra i Conservatori di musica francese e le istituzioni musicali italiane sviluppandosi, per questa edizione, in ben dieci regioni della nostra penisola. Il percorso formativo pedagogico consolidato negli scorsi anni, prevede – tra gli altri – gli “allers retours ” Parigi-Palermo, Parigi-Roma, Lione-Bologna e Napoli/Avellino-Marsiglia, con una speciale parentesi dedicata al pluriennale progetto Insieme per l’Europa promosso dalla Fondazione Siena Jazz-Accademia Nazionale del Jazz in collaborazione con il Conservatoire National Supérieur de Musique et de danse de Paris e l’Università degli studi di Siena.

In tale ambito, tra gli événements particuliers, una speciale menzione meritano il progetto costruito intorno a L’histoire du Soldat e il Premio delle Arti spécial musique romantique, in programma a fine maggio al Palazzetto Bru Zane di Venezia, con concerti anche a Parigi e Strasburgo.

Evento eccezionale infine a Roma, nell’esclusiva cornice di Piazza Farnese, dove si svolgerà il 27 giugno, per il quarto anno consecutivo, un grande concerto all’insegna dell’amicizia tra Francia e Italia che vedrà alternarsi, su palco alimentato da energia rinnovabile messo a disposizione da Edison , artisti dei due Paesi in una performance “ad emissioni zero”. “Continua, nella tradizione del progetto Edison Change the music, l’impegno di Edison per la diffusione della cultura della sostenibilità ambientale anche in ambito musicale” afferma Fabrizia de Vita di Edison “Il nostro sostegno a Suona Francese è la riprova che crediamo nell’adozione di misure concrete per il risparmio energetico e la riduzione dell’impatto ambientale attraverso la musica e tutte le sue manifestazioni. E’ per questo che il palco di Suona Francese sarà interamente ecosostenibile grazie a un sistema di batterie fotovoltaiche che alimenterà l’impianto acustico e luminoso”.

 

 

Back to top button