Cultura

D’intorno ar buco

D’intorno ar buco

Dicheno che la storia nun ripete;
ce voijo créde’, ma sai cosa te dico?
So’ certo che ‘sta cosa la sapete,
ma er Monno gira sempre intorno a ‘n buco.
Sempre la stessa storia; so’ mill’anni
che stamo a còrre’ appresso a questa cosa:
guerre, sciagure, povertà e malanni,
la sfiga a pacchi e mai che se riposa.

Pure ‘stavorta, e nun me pare vero,
me prenne lo sconforto quanno dici
che, pe’pote’scava’ sto buco nero,
me calcoli li costi e benefici.
Poi me monto de rabbia e de sospetto
quanno, de fronte a quarche incazzatura,
me dici che voi fa’ solo un buchetto
che c’ha era sapore amaro d’impostura.

Bucala ‘sta montagna, mo c’hai rotto,
aprimo a li commerci e famo festa,
annamose a Lione, famo er botto,
che er buco tuo lo porti intra la testa.

©Francesco.D’Agostino©diritti riservati©

Tags
Close