Cronaca

Viaggiava in aereo con 1 kg di eroina nello stomaco

Ovuli stupefacentiRoma – La donna, O.B. 30enne di origine nigeriana, è residente a La Spezia.

O.B., già attenzionata dalla Polizia,  era partita con un volo da Parigi diretto nella Capitale. Sbarcata, mentre si apprestava ad uscire dall’aeroporto “Leonardo da Vinci” e prima che potesse allontanarsi con eventuali complici,  la nigeriana è stata affiancata e prelevata dagli uomini del Commissariato di Fiumicino diretti dal dott. Filiberto Mastrapasqua. Gli Agenti,  con autorizzazione della Procura della Repubblica di Civitavecchia, l’hanno portata all’ospedale “Grassi” di Ostia, sottoponendola ad esame radiologico dell’addome, che ha rivelato che la donna, prima di partire,  aveva ingerito 60 ovuli, contenenti  complessivamente 1 kg di eroina. Dopo l’evacuazione, gli ovuli sono stati sequestrati e gli esami di laboratorio hanno accertato che contenevano eroina con  elevato livello di principio attivo. La qualità dello stupefacente avrebbe permesso il confezionamento di migliaia di dosi da destinare,  probabilmente,  al mercato romano e del litorale. La donna, con l’accusa di “traffico internazionale di stupefacenti” è stata arrestata e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Back to top button