Cronaca

Litiga con un ragazzo sul treno Roma-Cassino e lo accoltella. 19enne arrestato dai Carabinieri per tentato omicidio

Stazione FS LabicoLabico (RM) – Erano circa le 9 quando i Carabinieri della Stazione di Labico (RM)  sono stati informati che sul treno, fermo alla stazione ferroviaria del piccolo comune a sud-est della Capitale c’era un ragazzo ferito da un giovane, a seguito di una lite.

Immediatamente i militari sono intervenuti soccorrendo prontamente la vittima, un 24enne di Isola del Liri (FR), che presentava delle ferite da arma da taglio, una delle quali all’addome. In base alle informazioni ricevute, i Carabinieri hanno rintracciato sul treno l’aggressore, un 19enne di Segni (RM), già conosciuto alle forze dell’ordine, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta, presumibilmente, a qualche bicchiere di troppo bevuto durante la notte del sabato sera. Il giovane veniva bloccato mentre cercava di allontanarsi dopo aver nascosto, sotto il sedile di uno scompartimento, l’arma con cui aveva colpito la vittima.

Coltello sequestratoMentre il ferito veniva trasportato all’ospedale di Colleferro e ricoverato per ferita da taglio all’addome ed alla spalla, i Militari accertavano  che i due ragazzi non si conoscevano,  incrociandosi casualmente sul treno proveniente da Roma e diretto a Cassino. Quando il convoglio stava per entrare nella stazione ferroviaria di Labico, i due avrebbero avuto un’animata discussione dovuta a futili motivi, degenerando rapidamente  ed il 19enne, estratto il coltello, avrebbe colpito per due volte il suo avversario, ferendolo all’addome e ad una spalla. Poi il suo tentativo di fuga, reso vano dal tempestivo intervento dei Carabinieri. L’arma, recuperata, è un coltello a serramanico con lama di 10 cm. Data la gravità e la direzione delle coltellate, il giovane è stato tratto in arresto con l’accusa di “tentato omicidio”. Il treno, per la rapidità dell’azione dei Carabinieri, ha così potuto ripartire con soli 10 minuti di ritardo.

Back to top button