Roma

Giovane tunisino accoltella gravemente coetaneo bengalese

carabinieri polsi manetteRintracciato e fermato dai Carabinieri.

Roma, 23 gennaio – A seguito di segnalazione al “112”, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati comandata dal Capitano Melissa Sipala,sono intervenuti in via di Passolombardo, vicino al Centro di Prima Accoglienza, dove a terra c’era un 18enne bengalese che presentava numerose ferite al volto ed a varie parti del colpo, provocate da accoltellamento. In un momento di lucidità, il giovane forniva indicazioni sul suo aggressore, un 18enne tunisino, entrambi “ospiti” del Centro dicendo che poco prima avevano avuto un litigio verbale  per un futile motivo. Dalle parole, il tunisino passava a vie di fatto. Estratto dalla tasca della giacca un grosso coltello da cucina, gli si era avventato contro colpendolo con numerosi fendenti lasciandolo a terra privo di sensi.

Mentre il ferito veniva trasportato, in codice rosso, al Policlinico “Tor Vergata”, dove si trova tuttora in prognosi riservata in gravi condizioni con pericolo di vita, i militari dell’Arma si ponevano alla ricerca dell’autore del reato.

Il tunisino veniva rintracciato poco dopo dai Carabinieri. Nel frattempo, si era già disfatto del coltello e cambiato di abiti, ormai sporchi del sangue del bengalese accoltellato. Gli oggetti venivano rinvenuti e recuperati dagli investigatori in un cassonetto dell’immondizia, posto  poco distante dal luogo della lite.

Il giovane veniva arrestato con l’accusa di “tentato omicidio” e portato nel carcere di Regina Coeli, in attesa del rito di convalida.

Back to top button