Roma

Polizia Locale sempre più operativa. La cripta di Santa Francesca Romana utilizzata come deposito da un pittore tunisino abusivo

Roma, 24 agosto 2019 – Sempre più operativa nel settore della Polizia Giudiziaria, la Polizia Locale  Roma Capitale.
Gli Agenti del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana della Polizia Locale, nel corso dei servizi anti-abusivismo commerciale nella zona del Colosseo e di via dei Fori Imperiali, notavano strani comportamenti da parte di alcuni venditori irregolari. Venivano predisposti appositi servizi che consentivano di individuare lo strano comportamento di un “pittore” di origine tunisina. L’uomo, infatti, si introduceva, con del materiale e certamente non per pregare, all’interno della cripta della Basilica di Santa Francesca Romana.
Gli Agenti sorprendevano l’abusivo intento a nascondere all’interno della cripta il materiale utilizzato per l’attività abusiva. Nel “deposito”, c’erano stampe, pennelli, espositori e tavolini da lavoro, che venivano sottoposte a sequestro.
L’ “artista”, accompagnato presso gli uffici del Comando Generale, veniva denunciato in stato di libertà, per il reato di “vilipendio di tombe“, mentre sono in corso indagini per accertare eventuali altri reati. Al momento, non risultano danni alla storica Chiesa.

Tags
Close