Roma

Lotta allo spaccio. Negli ultimi giorni 41 persone arrestate. Scoperti due depositi con 30 chili di hashish marchiati “Roma” e alcuni chili di cocaina. Sede di spaccio anche in un circolo culturale. VIDEO

cc ps droga mar 17Roma, 5 marzo 2017 – Prosegue senza sosta la lotta agli spacciatori da parte degli uomini della Questura di Roma, diretta dal Questore Guido Marino e dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma comandato dal Generale Antonio De Vita.
 
A Genzano di Roma, gli Agenti del Commissariato hanno arrestato  B.P., uno dei gestori della “associazione culturale” di via Don Galieti sorpreso mentre versava da bere, a consegnare ad un cliente un involucro. Bloccato l’uomo, nell’involucro veniva rinvenuta sostanza stupefacente. La perquisizione al locale consentiva di  rinvenire e sequestrare due involucri contenenti  cocaina e marijuana nascosti tra le bibite e materiale per il confezionamento delle dosi. Nel locale, C.L. di 20 anni,  è stato trovato in possesso di cocaina nascosta nelle scarpe. Nella sua auto, i Poliziotti hanno sequestrato altra sostanza stupefacente, un bilancino di precisione , un coltello per il taglio, più materiale vario per il confezionamento delle dosi. Sequestrati 1340 grammi di marjuana e 30 grammi di cocaina. Mentre il locale è stato chiuso e sottoposto a sequestro giudiziario, i due sono stati arrestati  per il reato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.
Dopo un mese di indagini, gli agenti del commissariato Prati, hanno arrestato due giovani italiani uno dei quali di origine egiziana S.O. di 32 anni e F.M.S. di 25 anni resisi responsabili, in concorso, di detenzione e spaccio di marijuana.  4 kg. Marijuana sequestrati  a seguito di perquisizione domiciliare.
In via Silvio D’Amico, all’Ostiense, un agente del commissariato Esposizione, si è aggrappato letteralmente allo sportello di un’autovettura che non si era fermata all’alt. L’Agente è stato trascinato per alcuni metri ma la vettura è stata bloccata dall’intervento di altre autoradio. I due occupanti tentavano di disfarsi di alcune dosi di cocaina. I due venivano identificati per G.E. di 53 anni, suo figlio G.F. di 25. La perquisizione domiciliare portava al rinvenimento e sequestro di altre 120 dosi di cocaina. Con loro, arrestato anche C.M. il complice di 33 anni.
A Torre Angela, gli agenti del Commissariato hanno sequestrato 300 grammi di cocaina suddivisa in 413 dosi, alcuni grammi di eroina, materiale per il confezionamento nonché 1500 euro in contanti nel corso di una perquisizione effettuata presso l’abitazione di C.G., romano di 25 anni e  C.M., 60enne di origini calabresi, entrambi arrestati.
E sempre a Torre Angela, D.N.S., durante un controllo è stato bloccato e trovato in possesso di  15 grammi di cocaina, nonché circa 100 euro in contanti .
Alla Borghesiana un 40enne tedesco, domiciliato a Roma, è stato arrestato in quanto trovato in possesso di alcune dosi di cocaina e circa 100 euro, provento dell’attività illecita.
Nel corso di una perquisizione effettuata presso un’abitazione di via della Bella Villa, gli agenti del Casilino hanno inoltre arrestato D.M., romano di 34 anni, trovato in possesso di 16 involucri contenenti cocaina e vari grammi di marijuana.
Gli agenti del Reparto Volanti, in via dei Cochi, a Tor Bella Monaca, hanno bloccatoe arrestato  L.S., romano di 26 anni, trovato con 60 dosi di cocaina nascoste negli slip ed una cospicua somma di danaro.
A San Lorenzo, a finire in manette è stato il 29enne italiano  G.A. che, nel corso della perquisizione domiciliare eseguita dagli Agenti del locale Commissariato e grazie anche al fiuto delle unità cinofile, è stato trovato in possesso di  due zainetti all’interno dei quali vi erano 700 grammi di marijuana, diversi grammi di cocaina e varie “stecchette”  di hashish, nonché una cospicua somma di denaro.
Anche gli uomini del Commissariato Fidene-Serpentara hanno arrestato due pusher al Tufello, nel quadrilatero dello spaccio.  Gli Agenti hanno bloccato, in due diverse operazioni, P.H., albanese di 25 anni, sorpreso con svariate dosi di cocaina e P.G., romano di 50 anni, anch’egli in possesso di  dosi di stupefacente, nascoste nelle scarpe.
Altri due pusher sono finiti in manette a San Basilio, dove gli agenti del Commissariato di zona hanno arrestato in via Gigliotti P.V., romano di 58 anni, notato smerciare droga e trovato in possesso di svariate dosi di hashish e marijuana, mentre in una cantina  in via Pieve Bovigliana, di proprietà di T.A., i poliziotti hanno sequestrato 160 grammi di marijuana e 300 di hashish. Anch’egli è finito in manette.
A Trastevere,  a finire in manette sono stati 3 marocchini, che nel corso di controlli  a Ponte Sisto, sono stati trovati in possesso di dosi di hashish pronte per lo smercio. Ad operare, gli agenti del Commissariato di zona.
I Poliziotti del Commissariato Esquilino, hanno arrestato in piazza Vittorio K.A., 19enne nativo del Gambia, sorpreso in flagranza mentre vendeva ad un cliente dosi di hashish e marijuana e P.L., romano, 24 anni, che spacciava dosi di stupefacente nei giardini “Nicola Calipari”.
In via Carlo Alberto, nella zona del Commissariato Viminale, dove i poliziotti hanno arrestato S.A., 26 anni, originario del Mali, trovato con 170 grammi di hashish e 75 di marijuana.
 
L’intervento di maggior rilievo è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia Roma EUR che hanno arrestato 3 pusher romani di 44, 59 e 63 anni. I militari hanno scoperto che i tre condividevano un appartamento nel quartiere della Magliana, dove custodivano 2 Kg di cocaina e 2,5 Kg di hashish, oltre a una bilancia di precisione e a due presse artigianali. I successivi accertamenti hanno consentito di risalire ad un secondo appartamento – intestato alla madre di uno dei tre pusher – ubicato in zona Trullo, dove i Carabinieri hanno recuperato altri 28 Kg di hashish, un chilo dei quali suddivisi in ovuli e i restanti in panetti marchiati “ROMA”.
{youtube}FHKc9mJ6TMs{/youtube}
In zona Boccea e a via della Pisana, i Carabinieri della Compagnia RomaTrastevere hanno arrestato un cittadino tunisino di 56 anni e due romani di 49 e 22 anni, dopo essere stati sorpresi mentre cedevano a dei loro “clienti” delle dosi di droga. Fermati e perquisiti, i tre sono stati trovati in possesso di diverse decine di dosi di hashish e di eroina, diverse centinaia di euro e di 2 coltelli utilizzati per il taglio della sostanza.
In via dei Ginepri a finire  in manette è stato un romano di 41 anni, con precedenti: l’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri della Compagnia Roma Casilina a cedere delle dosi di cocaina ad un acquirente che, a sua volta, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe. La perquisizione scattata nell’abitazione del pusher ha permesso di sequestrare denaro contante e una decina di grammi di cocaina;  anche un romano, di 51 anni, già sottoposto agli arresti domiciliari, a seguito di un controllo è stato sorpreso con 6 g di hashish e 5 di cocaina; 
In piazza dell’Immacolata, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno arrestato un cittadino somalo di 24 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, mentre stava tentando di “piazzare” una decina di grammi di marijuana.
Tre cittadini nigeriani, invece, sono stati “pizzicati” dai Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana e dei Nuclei Operativi delle Compagnie Roma Trastevere e Roma piazza Dante che stavano controllando le zone del Pigneto, dell’Esquilino e di San Lorenzo mentre vendevano dosi di marijuana e di eroina a chiunque fosse in cerca di sballo.
I Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un cittadino filippino di 50 anni che si era posizionato in via Emilio Praga per vendere il suo campionario di droghe. L’uomo è stato trovato in possesso di decine di dosi di shaboo, marijuana e hashish oltre a quasi 8mila euro in contanti ritenuto provento della sua attività illecita.
In via Luigi Gigliotti, i Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato un romano di 38 anni sorpreso mentre stava vendendo ad una persona, identificata e segnalata alle Autorità come assuntore di droghe, delle dosi di cocaina.
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato un 33enne romano con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, sorpreso in via della Magliana con dello stupefacente. La perquisizione domiciliare, portava al rinvenimento e sequestro di 327 grammi di cocaina e 262 grammi di hashish,  occultati in un borsone da palestra.
I Carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato hanno invece arrestato un pensionato romano di 57 anni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’armadio della camera da letto, nascosti tra i vestiti, i Carabinieri hanno rinvenuto 18 pannetti di hashish per quasi 2 kg oltre a vario materiale utilizzato per il confezionamento, un bilancino elettronico di precisione e due coltelli.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Subiaco,  hanno arrestato un 39enne del luogo, incensurato, per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti perchè trovato in possesso di 28 dosi di eroina. Nell’abitazione, sono state sequestrate ulteriori  52 dosi della stessa sostanza stupefacente, l’occorrente per il taglio e il confezionamento e quattromila euro circa in banconote di piccolo taglio, ritenute provento dell’illecita attività. In una intercapedine ricavata in un sottoscala condominiale, venivano altresì rinvenute quasi trecento cartucce cal. 12 su cui sono in corso accertamenti circa la provenienza.
Tutti gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria
Tags
Close