Roma

Roma. Nel fine settimana, arrestato un latitante moldavo ricercato da due anni, 4 rapinatori, 2 ladri e 14 spacciatori

 
ps arresto 2Roma, 17 ottobre – È di 21 persone arrestate tra sabato e domenica, il bilancio dell’attività operativa (che più si vede, perchè non bisogna mai dimenticare l’attività preventiva che proprio perchè tale, non è quantificabile!) del personale della Polizia di Stato della Questura di Roma.
 
Due sono gli interventi per rapina, gli episodi di rapina.  Il primo nella zona di Porta Maggiore, dove era stata segnalata una lite. All’arrivo,  gli equipaggi del Reparto Volanti e del commissariato di zona, hanno scoperto trattarsi di una rapina ad opera di un 47enne marocchino che, con un coltello, aveva ferito un coetaneo per rapinarlo del portafoglio. L’uomo è stato arrestato. Sul ponte Duca D’Aosta, sono invece   3 gli arrestati dagli agenti dei commissariati Villa Glori e Salario. Si tratta di tre egiziani che avevano  picchiato e rapinato del cellulare un ragazzo rumeno.
 
Furto, invece, è il reato di cui dovranno rispondere, in relazione a due diversi episodi, un marocchino di 43 anni ed un algerino di 36. Il primo è arrestato  dagli agenti del commissariato Colombo mentre rubava all’interno di un’auto parcheggiata mentre l’altro,  dopo aver rubato la borsa ad una coppia di turisti,  è stato fermato da una pattuglia del commissariato Esquilino.
 
3 interventi per spaccio nella sola via Camassei, a Tor Bella Monaca. Nel primo evento sono stati arrestati due ragazzi di 24 e 21 anni, uno di origini albanesi  l’altro italiano, sorpresi a vendere cocaina ed eroina nell’androne di un palazzo. 92 le dosi di stupefacente sequestrate. Nel secondo evento ad essere fermato è stato un algerino di 33 anni; l’uomo, alla vista degli agenti, ha iniziato a fuggire gettando una busta con 24 dosi di cocaina. Negli slip nascondeva 50 dosi di eroina ed una consistente somma di danaro contante. Nell’ultimo episodio è una ragazza italiana di 21 anni ad essere finita in manette; nascondeva nel reggiseno 57 dosi di cocaina. In tutti gli episodi ad operare sono stati gli agenti del Reparto Volanti.
Ancora spaccio a Spinaceto, dove gli agenti del Commissariato, ha arrestato 5 ragazzi italiani, 4 uomini ed una donna. Bloccati dopo un incontro, avevano circa 50 grammi di cocaina e poco meno 5 mila euro.
Sempre per  spaccio nella zona di san Basilio, gli agenti dell’omonimo commissariato hanno arrestato un cittadino del Gambia, sorpreso mentre vendeva una dose di eroina ad una ventenne in via Fosso dell’Osa mentre nel quartiere La Rustica è stato invece arrestato un romano di 26 anni che alla vista di una macchina della Polizia di Stato si è disfatto di un pacchetto di sigarette con dentro 26 palline di cocaina.
Droga a piazza Vittorio gli agenti del commissariato Viminale, dopo aver documentato lo scambio droga/soldi, hanno arrestato un gambiano che vendeva piccole dosi di marijuana. Lo stesso tipo di stupefacente che ha portato davanti al giudice due ragazzi che spacciavano ai turisti tra piazza Trilussa e ponte Sisto. A fermarli gli agenti del commissariato Trastevere.
 
E’ stato invece fermato, controllato ed arrestato dalle volanti un cittadino moldavo di 30 anni con un mandato di cattura internazionale per una pena da scontare di otto anni per il reato di truffa.
Lo stesso è stato notato in una via limitrofa un centro commerciale di Roma nord in compagnia di altre due persone che, alla vista della Polizia, hanno repentinamente cambiato la loro direzione entrando in un bar. Insospettiti, gli agenti della Polizia di Stato, li hanno quindi raggiunti ed identificati. Notato l’atteggiamento alquanto nervoso del moldavo, gli agenti, hanno così deciso di accompagnarlo presso il Commissariato di Fidene Serpentara per approfondire i controlli. Prontamente bloccato dopo un tentativo di fuga, è stato poi portato in ufficio dove è risultato essere ricercato da più di 2 anni.
Back to top button