Cronaca

A Catania, infiltrazioni mafiose nei trasporti, edilizia e grandi distribuzioni alimentari

23 le persone arrestate

cc-retata-repertorio.jpg

Catania, 20 novembre – A seguito delle indagini svolte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Catania, comandato dal Colonnello Alessandro Casarsa, su richiesta della locale procura distrettuale antimafia, il Tribunale ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 23 persone, tutte indagate per “associazione mafiosa, estorsione, illecita concorrenza e intestazione fittizia di beni”, reati connessi all’infiltrazione di “Cosa Nostra”  nei settori dei trasporti marittimi e terrestri, dell’edilizia e della grande distribuzione alimentare, con la collusione di imprenditori ed amministratori locali.
Nel corso delle indagini ed arresti, sono stati sequestrati beni aziendali e quote societarie per circa 50 milioni di euro.

Back to top button