Calcio

Serie A. La Roma batte l’Inter e risponde a Pirlo. LE PAGELLE

Gol di Gervinho e Holebas, doppietta di Pjanic e la Roma resta attaccata alla Juve.

pjanic-roma_esulta_2014

Roma, 30 novembre – La Roma non si fa demoralizzare dal gol di Pirlo nel derby e al fortunato successo della Juve in extremis risponde battendo 4-2 l’Inter. Le distanze tra le prime restano così invariate. Giallorossi in vantaggio al 21’ con Gervinho, i milanesi pareggiano con Ranocchia al 36’ (primo gol subito in casa dalla Roma in questo campionato), Roma di nuovo avanti con un gran gol di Holebas al 2’ della ripresa, Inter sul 2-2 con Osvaldo (complice una deviazione di Astori) al 12’ e poi sale in cattedra Pjanic. Gol del 3-2 al 15’ (splendido assist da terra di Totti) e punizione-meraviglia al 92’ che chiude i giochi.

LE PAGELLE DELLA ROMA

DE SANCTIS 7

Gli diamo 7 perché fa due grandi parate sui tiri di Kuzmanovic e Medel e perché sui due gol dell’Inter non ha alcuna colpa.

MAICON 7

Quando c’è si sente, eccome. La sua personalità e il suo carisma (senza contare la classe) servono come il pane a questa Roma, che con lui sfonda più volte sulla fascia sinistra dell’Inter.

MANOLAS 6,5

Vince il corpo a corpo con Osvaldo, che però lascia in occasione del gol. Difficile superarlo per tutti.

ASTORI 6

Si fa superare da Ranocchia nell’azione dell’1-1 e devia involontariamente il tiro di Osvaldo per il 2-2. Ma poi gioca anche bene. Sufficiente.

HOLEBAS 7

Quando fai un gol bello come il suo il 7 è d’obbligo. Ma anche nel resto eccelle. Un’ottima partita, la sua.

NAINGGOLAN 8

Ma che gli hanno dato? Corre, lotta, recupera mille palloni, sfiora il gol con un tiro fuori di poco, è sempre nel vivo del gioco e si procura la punizione che Pjanic (l’altro migliore insieme a lui) trasforma nel 4-2.

KEITA 6,5

Molto geometrico e ordinato. Perde pochi palloni, ne recupera alcuni importanti.

PJANIC 8

Il migliore in campo insieme a Nainggolan. Segna il 3-2 e poi il 4-2 con una punizione stupenda. Sbaglia pochissimi palloni e lotta come un leone.

GERVINHO 6,5

Torna al gol in campionato (dove non segnava dalla prima giornata) e mette più volte in crisi i difensori dell’Inter, ma finisce anche troppe volte in fuorigioco.

TOTTI 7

Tocchi di classe, giocate intelligenti e quell’assist da terra a Pjanic per il 3-2 che pochi altri avrebbero fatto. Semplicemente Totti.

LJAJIC 6,5

Fa l’assist a Gervinho e nella prima mezzora sfonda più volte sulla fascia di Dodò. Bravo anche nelle coperture. Per ora merita la maglia da titolare.

DE ROSSI 6,5

Entra per proteggere la difesa e lo fa sbrogliando anche una situazione pericolosa.

FLORENZI 6

Tanta corsa ma poca precisione. Comunque sufficiente.

ITURBE 6

Appena entra ha due occasioni che sciupa, prima calciando alto, poi addosso al portiere. Però è parso molto reattivo.

GARCIA 7

Ritrova la sua Roma in attacco e sfrutta di nuovo “il giardino” Olimpico, dove ha sempre vinto. Risparmia De Rossi all’inizio e lo mette dentro nel momento giusto, quando serve per coprire meglio la difesa. Insomma, bene lui e bene anche la Roma.

Tags
Back to top button
Close