Calcio

Serie A. Un pomeriggio da grandi

calcio higuain napoliNelle gare pomeridiane vincono la Juve, il Napoli, la Fiorentina e anche la Roma, che torna al successo dopo 7 gare.

Roma, 20 dicembre – Un pomeriggio da grandi. Alla vittoria della Juventus per 3-2 sul campo del Carpi all’ora di pranzo rispondono Napoli (3-1 a Bergamo), Fiorentina (2-0 in casa al Chievo) e Roma, che batte 2-0 un derelitto Genoa.

In attesa delle gare del tardo pomeriggio-sera (Frosinone-Milan, Torino-Udinese e Sampdoria-Palermo alle 18.00 e Inter-Lazio alle 20.45) in testa la classifica si fa interessante e mette pressione all’Inter.

Prendete la Juve, ad esempio, che con la settima vittoria consecutiva si porta momentaneamente a tre punti dall’Inter capolista dando l’ennesima dimostrazione di forza. Al gol iniziale di Borriello, infatti, risponde con la doppietta di Mandzukic e la rete di Pogba, che rendono inutile l’autogol nel finale di Bonucci.

Dimostrazione di poter lottare per il titolo che dà anche il Napoli, che passa per 3-1 sul difficile campo dell’Atalanta, giocando anche molto bene. Il rigore di Hamsik apre le danze, subito dopo pareggia Gomez, ma poi la doppietta del solito Higuain chiude i giochi (per lui 16 gol in 17 partite), anche se nel finale Hamsik calcia alle stelle un altro rigore.

Bene anche la Fiorentina, che batte senza problemi il Chievo grazie a Kalinic e Ilicic e che per la prima volta nell’era Della Valle chiude da seconda in classifica prima delle feste di Natale. L’impressione è che resterà tra le prime fino alle fine e chissà che…

Infine la Roma, che resuscita senza entusiasmare contro il Genoa: 2-0 nell’Olimpico sempre più deserto e disamorato grazie a Florenzi e al giovane Sadiq, mandato dentro da Garcia dopo l’espulsione di Dzeko, reo di aver mandato a quel paese l’arbitro (ma in inglese!) per un rigore non avuto (e che ci poteva stare per la trattenuta di Munoz). I tre punti tengono i giallorossi in quota (il secondo posto è solo tre lunghezze più su) e consentiranno loro di passare feste più tranquille, nonché a Garcia di salvare la panchina, che in caso di insuccesso sarebbe saltata.

Nell’altra gara delle 15.00 Verona e Sassuolo hanno pareggiato 1-1 con le reti di Floccari e Toni.

E ora la palla passa a chi giocherà dalle 18.00 in poi, con il nostro resoconto finale della giornata di campionato che arriverà in serata dal collega Amedeo Santicchia.

   

Back to top button