Calcio

Europa League. Addio all’Europa

napoli europa persoNelle semifinali del torneo escono sia il Napoli (battuto 1-0 a Kiev dal Dnipro) che la Fiorentina, sconfitta 2-0 in casa dal Siviglia.

Roma, 14 maggio – Sotto la pioggia battente di Kiev il Napoli abbandona l’Europa League e i suoi sogni di tornare ad alzare un trofeo continentale. Gli ucraini sfruttano al massimo l’1-1 strappato all’andata al San Paolo con un gol in fuorigioco e, forti anche delle belle parate di Boyko su Higuain (7’ e 28’), reggono l’urto iniziale degli azzurri per poi colpirli nella ripresa con Seleznyov, che segna al 58’ arrampicandosi su Britos. Inutile l’assedio finale del Napoli, che nelle mischie che si susseguono davanti alla porta di Boyko non riesce a trovare il tocco vincente per pareggiare i conti e andare ai tempi supplementari. Anzi, al 92’ solo la traversa nega il raddoppio a Matheus. Ovviamente grandissima la delusione del gruppo azzurro, che ora, per entrare in Champions, dovrà fare l’impossibile in campionato, dove deve recuperare terreno sulla Roma e sulla Lazio, che ospiterà al San Paolo all’ultima giornata.

Insieme al Napoli esce anche la Fiorentina, che era già un passo fuori dalla coppa dopo il pesante 3-0 subito all’andata a Siviglia. I viola hanno perso anche la semifinale di ritorno al Franchi: 2-0 per gli spagnoli, che sono passati in vantaggio al 22’ con Bacca e hanno raddoppiato al 27’ con Carrico. Nel secondo tempo la Fiorentina ha anche fallito un calcio di rigore con Ilicic.

La finale dell’Europa League 2014-15, dunque, opporrà i campioni in carica del Siviglia ai sorprendenti ucraini del Dnipro, che sono la vera rivelazione del torneo e che giocheranno la prima finale continentale della loro storia.

Back to top button