Calcio

Napoli: tra coppa e stadio

Il Napoli molla il secondo posto, ormai lontano 12 punti e pensa alla finale di Coppa Italia. Intanto De Laurentis si accorda con il Comune per la ristrutturazione del San Paolo.

Roma, 8 aprileIn un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo “As”,  il portiere del Napoli Reina lascia trasparire tutta la delusione della squadra per la sconfitta di Parma, che ha quasi cancellato le speranze di riagguantare la Roma.

“Siamo nella fase finale del campionato, ma credo che in classifica ci saranno pochi cambi – dice Reina – Il secondo posto ormai per noi è complicatissimo da raggiungere, ma dobbiamo concentrarci per chiudere bene la stagione e giocare bene la finale di Coppa Italia che abbiamo tantissima voglia di giocare e vincere. A Napoli c’è molta voglia di crescere, speriamo che nella prossima stagione si possa fare ancora meglio di questa”.

E proprio in vista del futuro che verrà il presidente De Laurentis ha saldato il debito che aveva con il Comune per l’affitto della stadio San Paolo e ha raggiunto un accordo molto importante per il rinnovo di due anni della convenzione in scadenza il prossimo 30 giugno. E in questo ambito,  il Napoli si assumerà l’onere di presentare al Comune degli studi di fattibilità sul restyling dello stadio e poi, in un’ulteriore convenzione, ci sarà il project financing per rifare il San Paolo e affidarlo al Napoli per 99 anni, compresi i diritti di superficie.

Così l’impianto di Fuorigrotta diventerà a tutti gli effetti uno stadio di proprietà.

Back to top button