Tematiche etico-sociali

Meteomont Carabinieri – Comunicato – Fuoripista, sci-alpinismo, escursioni con ciaspole. pericolo valanghe

Roma, 07 marzo 2020 – Permane un pericolo valanghe marcato (grado 3) sull’arco alpino.
Pericolo in aumento nelle ore più calde della giornata, sui pendii esposti al sole e nelle aree sottovento

La rete di monitoraggio METEOMONT CARABINIERI ha rilevato che tutto l’arco alpino, nei primi giorni della settimana, è stato interessato da intense precipitazioni nevose associate ad una significativa attività eolica in quota. Gli spessori di neve fresca registrati, 40-80 cm. a 2000 metri m.s.l.m., hanno formato fino al limite boschivo strati a debole coesione ed in alta quota soffici lastroni.

La neve recente, non ancora legata agli strati sottostanti, ha favorito in settimana la riattivazione di una significativa attività valanghiva spontanea, dai pendii più ripidi (inclinazione maggiore di 30 gradi). Rilevate valanghe anche di medie dimensioni, soprattutto a debole coesione di superficie, ma anche a lastroni di
superficie e di fondo.

Sulle Alpi nord occidentali, centrali ed orientali il grado di pericolo valanghe rimarrà nel week-end in generale MARCATO 3 in aumento nelle ore centrali della giornata. Nei pendii più critici indicati, dei settori alpini, distacchi provocati saranno possibili già con un debole sovraccarico per il passaggio di unì singolo sciatore o escursionista a piedi.

Nella fascia prealpina piemontese, lombarda, veneta e friulana il grado di pericolo rimarrà stazionario a MODERATO 2.

Sull’Appennino centro-settentrionale le deboli nevicate registrate, 20-30 cm di neve fresca umida a debole coesione a quota 1600 m.s.l.m., hanno solo parzialmente modificato la situazione nivologica preesistente dove il manto nevoso presenta un moderato consolidamento. In tali aree il pericolo valanghe rimane DEBOLE 1 e localizzato alle alte quote.

Per la necessaria ed opportuna localizzazione dettagliata del pericolo valanghe per ogni singolo sottosettore montano, si rimanda alla consultazione dei bollettini di previsione neve e valanghe (pubblicati sul sito italiano www.meteomont.gov.it , sull’applicazione METEOMONT scaricabile sugli smartphone e sul sito europeo www.avalanches.org dell’EAWS – European Avalanches Warning Services).

METEOMONT CARABINIERI raccomanda, per l’arco alpino e per le quote interessate dalle recenti nevicate di prestare la massima attenzione in presenza di significativi spessori di neve recente, soffici lastroni di neve ventata e lisce superfici ghiacciate che richiedono un’ottima capacità di valutazione nell’attraversamento di ogni singolo pendio. L’eventuale rialzo termico diurno necessita di un adeguata pianificazione dell’escursione evitando le ore centrali della giornata.

METEOMONT CARABINIERI consiglia sempre di consultare con attenzione i bollettini valanghe e le relative “guide alla lettura”. Pianificare con attenzione le escursioni, controllando sempre l’attrezzatura, le condizioni meteonivologiche in atto e previste, le pendenze e le caratteristiche del terreno lungo gli itinerari scelti, le condizioni psico-fisiche e tecniche dei partecipanti prima e durante la gita.

 

Tags
Back to top button
Close