Tematiche etico-sociali

I Carabinieri di Montesacro, hanno festeggiato la loro Santa Patrona, “Virgo Fidelis”

Chiesa S.Maria Delle GrazieRoma – Il 21 novembre, i Carabinieri d’Italia, hanno festeggiato la loro Santa Patrona,  la “Virgo Fidelis”.

 

Gli iscritti  dell’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo – Sezione di Montesacro – intitolata al “Tenente M.O.V.M. Umberto Rocca” con il loro Presidente S.Tenente Ennio Di Pinto,  congiuntamente ai Carabinieri in servizio della Compagnia di Roma-Montesacro, comandata dal  Maggiore Alessandro Di Stefano, si sono radunati nella Chiesa di  “S. Maria delle Grazie”, di  via della Bufalotta nr.674, ospiti del Parroco, don Mimmo Monteforte,

Chiesa S.Maria Delle GrazieI circa 100  partecipanti prendevano posto nei banchi della Chiesa, unitamente  agli oltre 60 elementi che costituiscono il coro polifonico dei Militari in congedo “Salvo d’Acquisto” magistralmente diretti dal Maestro Andrea Benedetto i quali, all’ingresso nella Chiesa della Bandiera scortata da due Carabinieri in grande uniforme, l’hanno accolta con il canto dell’ “Inno di Mameli” fino alla sua collocazione a lato dell’altare.

In Chiesa, fra gli altri, anche le rappresentanze in congedo delle Donne Benemerite, dei Volontari e del personale che vigila all’Altare della Patria e sui mezzi dell’Atac.

Presenti i famigliari del C.re Aus. M.O.V.M. alla memoria, Stefano  Di Bonaventura, assassinato nel 1986 nel corso di una rapina a Palermo, il Carabiniere ausiliario Antonello Aurigemma ora assessore al Comune di Roma, il C.re in congedo Lucio Giannetti ora Comandante interinale dell’VIII° Gruppo di Polizia Locale di Roma-Capitale nonché i professori Giovanni e Roberto Laurenza, dell’Istituto Tecnico Commerciale “Matteucci”, che ospita la sede della locale Associazione in congedo.

La Santa Messa solenne è stata officiata da Don Mimmo, concelebrata da Don Ignazio Andreghen.

Don Mimmo, visibilmente emozionato, dopo aver evidenziato l’importanza della fedeltà di Maria Patrona dei Carabinieri, ha voluto parlare dello spirito di sacrificio dell’Arma in servizio che prosegue poi in congedo, tanto che numerosi sono i militari che terminato il servizio attivo, sono ora collaboratori della Parrocchia.

Prima del termine della S.Messa, il Carabiniere-Assessore Aurigemma ha recitato la “Preghiera del Carabiniere” quindi, dopo la S.Benedizione,  accompagnata dal canto “La Bandiera” eseguita dal coro, sempre scortato, il Vessillo è uscito dalla Chiesa.

Tutti i partecipanti, poi, hanno avuto un momento di convivio nella sala parrocchiale.

{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Tags
Close