Roma – Partita la nuova macrostruttura capitolina. Cambio al vertice della Polizia Locale Roma-Capitale. L’ARVU plaude ma … attenzione!

0
60

POLIZ LOC DI MAGGIO PORTAComunicato integrale dell’Arvu
Roma, 16 marzo 2018 – La riorganizzazione della struttura comunale capitolina, avviata con la delibera di giunta di ottobre 2017, è partita con la firma da parte della sindaca Raggi delle prime ordinanze che vedono la rotazione dei dirigenti apicali dei Dipartimenti e dei Municipi, rientranti nel piano triennale di prevenzione della corruzione.
Si parte con l’individuazione di 4 vice direttori generali che andranno a presidiare altrettante macro-aree in cui vengono suddivisi i dipartimenti: – Area Servizi al territorio comprendente i dipartimenti Programmazione e attuazione urbanistica, Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana, Mobilità e trasporti, Tutela ambientale, Patrimonio e politiche abitative; – Area Servizi alla persona comprende i dipartimenti Servizi educativi e scolastici, Politiche sociali, Servizi delegati;  – Area Cultura e valorizzazione, che comprende i dipartimenti Sviluppo economico e attività produttive, Turismo formazione professionale e lavoro, Attività culturali, Sovrintendenza, Sport e politiche giovanili; – Area Economia e finanza, che comprende i dipartimenti Progetti di sviluppo e finanziamenti europei, Partecipate gruppo Roma Capitale, Risorse economiche.
Per ora, sono stati nominati Roberto Botta all’area Servizi al territorio e Giovanni Serra all’area Servizi alla persona.
Ma di particolare importanza per la Capitale, è l’avvicendamento del Comandante della Polizia Locale Roma Capitale. Il Comandante Diego Porta, nominato il 15 novembre 2016, lascia per assumere l’incarico di capo dell’Ufficio extradipartimentale delle Politiche della sicurezza e Protezione civile.
Ad assumere il delicato incarico, è stato chiamato Antonio Di Maggio, già vicecomandante, soprannominato  lo “sceriffo con la pistola” ed a 18 mesi dal pensionamento.
In un’anticipata intervista a “Il Messaggero”, Di Maggio ha dichiarato che verranno introdotti “agenti di quartiere, come negli Usa” e vi sarà un giro di vite contro parcheggiatori abusivi e commercianti non in regola.
E, proprio in tal senso, pubblichiamo integralmente il comunicato stampa pervenutoci dall’ARVU Europea:
ARVU EUROPEA LOGO“L’ARVU si complimenta con la Sindaca Raggi per la nomina del nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, Antonio Di Maggio. 
Ma attenzione!!! 
Senza nulla togliere all’ex Comandante Porta, la nomina del Nuovo Comandante  ci riempie di orgoglio e nuove speranze. In questo ormai troppo lungo  periodo di criticità nel Corpo, la scelta della Sindaca è apprezzata dalla  quasi totalità degli agenti e ufficiali di Polizia Locale. 
Sappia, però, la Sindaca che non basta; il Corpo ha bisogno di  autopattuglie, moto, strumenti tecnologici, divise idonee, stipendi  dignitosi, tutela della salute, formazione e assunzione immediata dei 1.240 tra vincitori e idonei del concorso: attualmente il Corpo è carente di 3.500 unità.
Se quanto richiesto dal Presidente dell’associazione ARVU, la più numerosa dei  caschi bianchi Mauro Cordova non verrà attuato, saremo costretti ad  effettuare una serie di manifestazioni eclatanti, compresa l’apertura di  vari gazebo nelle vie più importanti di Roma centro e periferia, dove  informeremo i cittadini su come è costretta a lavorare oggi la Polizia 
Locale e chiedendo l’elemosina per acquistare risme di carta, ecc…
Basta con  le collette tra vigili per l’acquisto di carta per rilasciare i verbali  richiesti dai cittadini, per riparare moto o auto di servizio. Siamo  fiduciosi, ma avvertiamo che se non sarà attuata una riforma seria della  Polizia Locale di Roma attueremo una serie di manifestazioni, a partire  dalla seguente: tutto il personale si presenterà in servizio privo di penna  e orologio, strumenti essenziali per espletare qualsiasi servizio, ma mai 
consegnati in dotazione. Roma resterà paralizzata.” 
 
La redazione di “www.attualita.it”, nel ringraziare quali cittadini della Capitale il Comandante Diego Porta per l’impegno profuso ed i brillanti risultati conseguiti in questi 28 mesi e, complimentandosi per il nuovo incarico, porge gli auguri di sempre maggiori successi.
 
Al nuovo Comandante Antonio di Maggio, auguri per l’assunzione del Comando del Corpo, che certamente corona il sogno di ogni operatore il raggiungere il vertice dell’organizzazione di cui si fa parte, affinchè sotto la Sua guida la Polizia Locale possa ottenere sempre maggiori qualificati risultati.