Tematiche etico-sociali

A ROMA, “VILLA TIBERIA” CELEBRA LA FESTA DELL’IMMACOLATA CON LA BENEDIZIONE DELLA STATUA E APERTURA

 Anche quest’anno, come da tradizione, l’amministratore Comm. Antonio Foligno e il Sovrintendente Sanitario Prof. Vincenzo Marchi, hanno voluto celebrare solennemente la festività dell’Immacolata Concezione nella Cappella dedicata alla Madonna di Lourdes, della casa di cura Villa Tiberia di Roma, via Emilio Praga nr.26,      
 Foligno_Marchi-stvotta_fumagalli_messina
(da sx: Comm.A. Foligno e Prof V. Marchi  -  P. A. Votta, Mons. Fumagalli e Mons. Messina)

mancinobenedizione_statuaPresepe Pubblicazione

La solenne liturgia, alla quale hanno partecipato tutto il personale della Clinica, pazienti e numerosissimi fedeli provenienti dall’esterno,  è stata presieduta da S. Ecc. Mons. Lino Fumagalli, Vescovo della Diocesi suburbicaria di Sabina-Poggio Mirteto, e concelebrata da monsignor Emilio Messina, cappellano della clinica e da padre Antonio Votta, già parroco dell’adiacente Parrocchia di S. Achille, i cui inni Sacri, sono stati eseguiti con particolare bravura dai cantori della Basilica dei SS. 12 Apostoli diretti dal maestro P. Gennaro.
La festa dell’Immacolata, in pieno periodo dell’Avvento, ci avvicina al santo Natale che è la festa della speranza cristiana della salvezza, dell’attesa del Bambino Gesù.
Il Vescovo,  ricordando i tempi del seminario, ha parlato di uno dei massimi esponenti e Fondatori della Scuola di Francoforte, Max Horkheimer, filosofo tedesco che aveva descritto il mondo secondo Processo eprogetto da cui Dio era escluso. Però, poi Horkheimer sentì la voce della coscienza, della Verità, che risuonava dentro la sua anima e si espresse così: “sento la nostalgia del totalmente ALTRO”.
La funzione religiosa è stata teletrasmessa in circuito chiuso nella struttura al fine di consentire ai pazienti che non potevano muoversi e  che lo desideravano, di poter seguire la S. Messa solenne.
 
Al termine, l’alto Prelato si è intrattenuto con i numerosi pazienti e quindi, sceso sul piazzale della Clinica, ha benedetto la nuova collocazione della statua della Madonna, dedicata proprio all’Immacolata Concezione, trasferita dalla posizione iniziale per assumere l’odierna che consente di essere onorata da tutti coloro che accedono nella Casa di Cura da ambedue gli ingressi.
 
Subito dopo,    Monsignor Fumagalli ha anche benedetto e visitato l’adiacente monumentale presepe, a fianco del quale vi erano 6 centurioni romani e 5 zampognari, tutti rigorosamente nei costumi d’epoca, che diffondevano nell’aria le musiche natalizie.
 
L’opera si estende su circa 30 metri quadri, con la meticolosa ricostruzione artigianale di Matera, ad opera del maestro Emanuele Pastore, di Albano Laziale.
Nel frattempo, l’interno è allietato da canti che fanno da cornice all’alternarsi delle fasi del giorno e della notte, con il continuo mutamento del paesaggio.
Mentre le case al tramonto si illuminano ed in cielo appare la stella cometa che attraversa la volta celeste, alternandosi, le luci si spengono lentamente per la notte e al giungere dell’alba, si rimane piacevolmente sorpresi da una stupenda realistica nevicata e lasciando i visitatori affascinati  sia dal movimento meccanico di alcuni personaggi del presepe che per la sapiente riproduzione microscopica di corone di peperoncini o di aglio, un presepe veramente da visitare!
 
Numerose le personalità presenti, fra cui il Presidente senatore Nicola Mancino, il generale della GdF Antonino Torre ed Enrico Muzi, il consigliere comunale Antonello Aurigemma, il presidente ed il v.presidente del consiglio municipale Roberto Borgheresi  e Walter Scognamiglio con l’assessore Antonino Rizzo, il sindaco di Fonte Nuova Graziano Di Buò con il consigliere Claudio Floridi ed il consigliere di Guidonia Antonio Tortora. Per l’Arma dei Carabinieri, il Capitano Carmine Mungiello comandante del Nucleo Operativo della Compagnia Roma-Montesacro, la Capitano Emanuela Rocca  Comandante della compagnia di Tivoli,  la Tenente Margherita Anzini comandante della Tenenza di Guidonia e il Luogotenente Salvatore Veltri comandante della Stazione di Roma-Talenti.
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close