Spettacolo

Valerio Liboni – Stasera Liboni – Viaggio in musica lungo 50 anni di carriera

Biografia curata da Alberto Borgatta per Daniela Piazza Editore

Roma, 30 gennaio 2022 – Parliamo nuovamente di Valerio Liboni, di cui abbiamo accennato in una indiretta intervista il 12 dicembre 2021, ma in quell’occasione parlammo del Musicista-produttore, oggi parliamo del Maestro Valerio Liboni in una nuova veste, quella di scrittore e di uomo.

Valerio Liboni, personaggio particolarmente noto a coloro che hanno un percorso musicale quando i musicisti dovevano essere veramente preparati.

Si suonava dal vivo, dovevano conoscere realmente la musica perché le case editrici inviavano gli spartiti musicali.

Non essendoci la tecnologia di oggi che consente di ascoltare i pezzi musicali, si doveva studiare la partitura, poi assemblare le varie esecuzioni degli strumenti, inserire il cantante e solo a conclusione, eseguire il pezzo in pubblico, cercando di dare la stessa interpretazione del cantante-complesso famoso.

Ora, il Maestro Valerio Liboni, ha dato alla stampa la sua biografia, curata da Alberto Borgatta, edito da Daniela Piazza, dal titolo “Stasera Liboni” nel quale racconta la sua vita, parlando dei suoi cinquant’anni di carriera con vicende note, ma anche della sua vita privata.

Valerio, torinese, 72 anni, nasce in una famiglia di artisti. Il padre, Gianni, autore di cabaret, è stato l’ultima “spalla” del celebre comico torinese Emilio Macario.

La bisnonna, Emilia Scolara in arte Virginia Fleury, fu una famosa attrice di ‘cafè chantant’ e diva del cinema muto agli inizi del XX secolo a Torino (che in quegli anni era la Hollywood italiana).

Oltre a cantare, Valerio si innamora ed impara a suonare la batteria, strumento indispensabile per i nascenti complessi musicali.

Nel 1969 entra nel complesso beat “I Ragazzi del Sole”, partecipazione che deve interrompere per svolgere il servizio militare.

Ritornato alla vita civile, nel 1971, con altri elementi de “I Ragazzi del Sole”, fonda il complesso “La Strana Società”.

Era uno dei tanti bravi complessi musicali ma senza eccessiva fortuna finchè arriva Ivo Lunardi, proprietario del Voom Voom.

Lunardi gli propose la cover di ‘Pop Corn’, pezzo musicale composto da Gershon Kingsley.

Per incidere il brano, andarono a Milano alla ‘Fonit Cetra”, utilizzando un sintetizzatore dimenticato e mai ritirato, dal tastierista e compositore britannico Keith Emerson.

L’esecuzione ed incisione de ‘La Strana Società’, ottenne un successo strepitoso, balzando in cima alla classifica e vendendo 12 milioni di dischi!

Ma come diceva Corrado, non finisce qui! Infatti, il brano tormentone, divenne anche la sigla della trasmissione sportiva della ‘Domenica Sportiva’.

Finalmente la fortuna stava imboccando la strada di Valerio Liboni, nelle vesti di Bibi Ballandi.

La visita di Bibi Ballandi, imprenditore e produttore discografico, poi tra i fondatori della discoteca ‘Bandiera Gialla’, segnò la fine della “fame per il gruppo”.

Bibi, si presentò con un blocco per 50 serate, chiedendo la cifra da scrivere. Liboni, dalle 30.000 lire a serata, sparò un secco 300.000!

Bibi Ballandi, completò i contratti senza batter ciglio. Era il momento del trionfo!.

Da li, la partecipazione a Sanremo, la composizione di nuovi brani, l’esperienza con altri gruppi musicali, tra cui ‘I Nuovi Angeli’, la collaborazione con altri artisti in qualità di autore, musicista e produttore, tra cui Fiorella Mannoia, Umberto Tozzi, Little Tony, Donatella Rettore, Mal, Wilma Goich, i New Trolls e molti altri.

Da non dimenticare la canzone ‘Che fico’, cantata da Pippo Franco, che fu la sigla iniziale di Sanremo ’82.

La passione per il Torino Calcio, portò Valerio Liboni a scrivere, con Silvano Borgatta (padre di Alberto), ‘Ancora Toro’, diventato l’inno del Torino.

Nella biografia, Valerio parla anche dei suoi amori ma anche del difficile rapporto con il padre, fatto da reciproche incomprensioni.

Insomma, in questo libro, la vera vita completa dell’uomo Valerio Liboni, suo effettivo nome, nonchè del grande artista conosciuto sui media.

Auguri, Valerio, per nuovi successi che possano portare ad integrare ed aggiornare questa tua completa biografia, da leggere nel tuo libro “Stasera Liboni”.

Back to top button