Spettacolo

INTERVISTA ESCLUSIVA A MICHAEL BOLTEN

Dalla nostra inviata speciale  Maristella Santambrogio

Ad Hollywood se si vuole far carriera in cinema è necessario iniziare giovanisimi sia per prepararsi a sostenere provini  quanto per avere un solido resumee  da esibire.
michael_bolten
(Michael Bolten – foto di Rachele Rambaldi)

Michael Christopher Bolten è un giovane attore 17enne che è riuscito a far carriera.  Ritornato a Los Angeles da poche ore, dopo aver interpretato a San Francisco  un episodio di “Trauma” per la NBC, è  già pronto a raggiungere il set  di ” Criminal Mind” e girare l’episodio di Risky Business.
La carriera di Bolten è iniziata quando aveva 12 anni e viveva ad Orlando , in Florida. Partecipando ad alcuni spettacoli all’High school come “The Wizard of Oz” and “The Sound of Music” ha capito che aveva la determinazione necessaria per  diventare un’attore e  si è trovato un’agente che lo rappresentasse.
A tredici anni è stato scelto per lavorare nel film” The Solvers”. Dopo quel film ha capito che la carriera d’attore era diventata una passione, perciò, ha deciso di trasferirsi a Los Angeles. 
Bolten è il tipico giovane dal viso dolce che piace alle teen, occhi azzurri e sorriso accattivante, di quelli che non sai se prendere sul serio. Michael ha lo stesso manager di Zac Efron.  
« Ti spaventa la competizione nel lavoro che hai scelto ?’’ ‘’Certo potrebbe sembrare scoraggiante se si pensa al numero di nuovi  giovani attori pronti a scalare la vetta di Hollywood, ma io penso che il campo d’azione sia molto vasto ed offra varie opportunità. L’importante è non scoraggiarsi ed insistere se veramente si crede  mestiere che si è scelto. Questa è una professione  a cui ci si deve dedicare completamente. Molti giovani attori devono completare gli studi on-line per essere disponibili  alle audizioni o agli orari di lavoro.’’ ‘’ Cosa provi dovendo competere con un’altro attore per lo stesso ruolo.? ‘’ La maggior parte dei ragazzi con cui mi misuro sono miei amici, per cui , mi sembra naturale, per il mestiere che ho scelto ,di partecipare a delle audizioni ed incontrare ragazzi che conosco. Un regista ti sceglie perchè sei adatto a quel ruolo anche fisicamente e lo devi impersonare. Per esempio ,Taylor Launtner, si era presentato all’audizione di Twilight e non era stato scelto, lui con molta determinazione è riuscito a convincere il regista, e la parte gli è stata assegnata. Ora è un divo. Io non voglio fare altro nella mia vita che l’attore, devo  perciòfare le scelte giuste. Stanno per uscire due  film in cui ho lavorato ‘’ Letters to God ‘’ diretto da David Nixon e ‘’Flipped’’ diretto da Rob Reiner ( Misery, Bucket List) che ha lavorato con  attori come Jack Nicholson, Tom Cruise e Demi More in ‘’Few Good Man.”  ‘’ FIipped’’  uscirà sugli schermi americani tra poco, il mio personaggio è Mark Baker fratello della protagonista. Nel film ho avuto modo anche di suonare la chitarra e cantare,che è la mia seconda passione.
Maristella Santambrogio
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close