Spettacolo

“Il Magnificat” di Gerusalemme porta i suoi talenti in Italia

Si sono esibiti  a Villa Cagnola in un recital pianistico i vincitori di concorsi e studenti.

“L’Istituto  Magnificat” a Gerusalemme  fondato dal Padre francescano Armando Pierucci ,considerato nella rosa dei più grandi Maestri virtuosi d’organo del nostro tempo, è una scuola di musica che dal 1995 è luogo di dialogo, pacifica convivenza, di promozione umana e sociale e centro di preparazione professionale di alta qualificazione in campo concertistico e didattico.  “I Padri francescani a Gerusalemme volevano avere della musica nel nostro istituto – ci dice Padre Pierucci – Così mi è venuta l’idea di una scuola di musica che forgiasse dei musicisti. Al Magnificat  si insegna: Pianoforte, Violino, Viola, Violoncello, Organo, Canto, Chitarra, Flauto, Percussioni, Musica Corale, Solfeggio, Composizione e Storia della Musica. Abbiamo oltre 200 allievi, seguiti da circa 18 insegnanti: essi sono Israeliani, Palestinesi, Armeni, di religione Ebraica, Cristiana e Musulmana. Gli allievi si iscrivono ai corsi ma se non c’è passione lasciano la scuola dopo pochi mesi. Abbiamo ottimi professionisti usciti dal Magnificat, che si mantengono con la musica.”

Padre Pierucci è il Presidente Esecutivo dell’Istituto, nonchè  Maestro Organista del Santo Sepolcro ed è Diplomato in Organo, Composizione Musicale corale, Pianoforte e Canto Gregoriano al Pontificio istituto di Musica Sacra di Roma e nei Conservatori di Napoli e Pesaro.

Veronique Nebel da Melide, in Svizzera italiana, ci dice” Sono Presidente degli amici del Magnificat dal 2008, gruppo  che sostiene l’Istituto Magnificat per promuovere  i suoi talenti musicali sponsorizzandone la competizione che si svolge a Gennaio. A Padre Armando si deve il successo del programma  del Magnificat, nella sua modestia non vuole apparire benchè abbia composto musica per organo, coro, recorder, accordeon, ottoni e pianoforte. Tra le sue numerose opere, sono da ricordare le Cantate “Via Crucis”, “De Profundis”, “The Burrial of Moses at Mount Nebo”, “Invocazione per la Pioggia” e “La Terra dei Fioretti”. La sua Sinfonia Eucaristica verrà suonata a Budapest e a Mosca  ed  il prossimo Aprile a Torino . “

Padre Armando ha accompagnato al pianoforte  Hadeel Sabat,  flautista, nelle sue esecuzioni C.Chaminade, Concertino , G.Faurè e Fantasie.

Sabat ci ha detto ” Ho 17 anni, sono di religione cristiana e frequento l’istituto dal 2010. La musica è la mia passione perciò è parte della mia vita. Ho vinto una borsa di studio offerta da Choir of London  Bursary Scheme che mi ha dato modo di seguire gli insegnamenti di Mark Lee ed ho potuto partecipare al concerto finale della Royal Academy of  Music con l’orchestra diretta da Graham Ross. La musica mi da modo di viaggiare e sono orgogliosa d’essere qui in Italia e poter suonare per il pubblico di Villa Cagnola”.

Abbiamo chiesto a Fady Sabat ” Da quanti anni suoni il pianoforte?” ” Sono iscritto dal 2010 all’Istituto Magnificat, ho 12 anni . Ho partecipato a saggi e concerti del Magnificat ed ho vinto il primo premio in 3 edizioni del Concorso Pianistico  Nikolaus de la Flue. A Villa Cagnola suono E.A.Mac Dowell, A Wilde Rose, J.Sibelius ,Etude, V.Rebikov, Russian Valse ed un pezzo a due mani  con Al-Shaikh  G.Bizet  La Troupe.”

Simpatico e allegro Mohammed Al-Shaikh  ci dice” Ho 13 anni e studio pianoforte dal 2013 al Magnificat con Emma Spitkowsky . Ai miei genitori ha fatto piacere farmi studiare questo strumento ma ora mi piace e mi esercito almeno due ore al giorno per perfezionare la tecnica. Ho vinto ultimamente sia  il primo premio al Concorso Pianistico F.Chopin a Betlemme che  quello  indetto dal Conservatorio Nazionale Palestinese.”

“Oltre al pianoforte non pensi ti diverti a giocare con i video games?” ” Si , qualche volta  ci gioco faccio la vita dei ragazzi della mia età”

I giovani hanno ricevuto applausi a profusione per l’ottima interpretazione e professionismo dimostrati, Il pubblico ha applaudito anche Padre Pierucci, senza il quale non si sarebbero ascoltati queste giovani promesse della musica.

Monsignor Eros Monti, Direttore di Villa Cagnola,  è soddisfatto del successo delle manifestazioni musicali estive eseguite in Villa, e come ci ha detto “Lo scopo è promuovere anche  le nostre bellezze artistiche in Villa Cagnola dove si possono visitare la collezione  di opere del Trecento e Quattrocento Lombardo, una delle più antiche e complete collezioni di ceramiche, maioliche e porcellane europee ed orientali, 21 arazzi fiamminghi e francesi, mobili antichi e placchette in bronzo e sculture. La villa offre un centro per congressi e un ottimo ristorante. Per  gli appassionati di botanica è aperto un parco vastissimo con piante monumentali e un paesaggio romantico fuori dal comune”

Il Dott. Carabelli , presidente della Pro-Loco a Villa Cagnola, si occupa  della parte fondamentale, “gli sponsor” ” Anche quest’anno, nonostante la crisi. siamo riusciti nel nostro intento e ringraziamo i nostri sponsor che ci sostengono nel cammino per offrire al nostro innumerevole pubblico notti di note.”

{gallery}magnificat{/gallery}

Guarda anche
Close
Back to top button
Close