Cinema - NEWS FROM HOLLYWOOD by STELLA S.

Il ritorno di “Aladdin” 

dalla nostra corrispondente da Los Angeles, Stella S.

Roma, 30 maggio 2019 – Il remake di “Aladdin” il nuovo life- action diretto da Guy Ritchie, della Disney, non ha emozionato la critica ma potrà piacere al pubblico per il Genio interpretato da Will Swith e l’apporto indubbiamente efficace degli animali: una scimmietta, la tigre e il pappagallo. Una moderna principessa femminista, Jasmine  (Naomi Scott) un convincente Aladino (Mena Massoud), musiche di Alan Menken e danze spumeggianti tra i colori degli abiti.
Cosa si può desiderare maggiormente per il costo del biglietto, non dimentichiamoci come il pubblico giovanissimo, benchè viziato da film con effetti visivi computerzzati, possa comunque, senza fare paragoni banali tra i film precedenti del come e perchè nonchè considerare il film un musical non perfetto, possa lasciarsi trasportare dalla storia del povero ragazzo di strada, dall’animo generoso e dalla sua piccola scimmia, nel mondo della fantasia comunque fatta di effetti visivi.
Jasmin è giovane e seducente ma forte d’animo, combattiva per i suoi diritti di donna e possibilmente guadagnarsi il comando come sultano del regno. Dunque, la sua uscita dal palazzo reale per avvicinarsi al suo popolo in incognita, le fa scoprire la realtà vera come un principe della strada senza regno, come Aladino. Come Nabè è la compagna malandrina del ragazzo, amica fedele e ladruncola raffinata, Jasmine ha come amica protettiva la tigre, sempre al suo fianco a palazzo, pronta a mostrare i denti nel bisogno. Ovviamente come in tutte le fiabe, il cattivo in questa storia è Jafar (Marwan kenzari) con la sua spia di corte, un pappagallo. Anche Jafar desidera il regno per raggiungere il massimo del potere e per questo ha necessità d’impossessarsi della “famosa lampada magica” dalla quale esce un Genio a disposizione del padrone per esaudire tre desideri. Il Genio, interpretato da Will Smitt, è moderno, simpatico ed a sua volta vuole guadagnarsi la libertà e perchè no… innamorarsi. la sua scelta cadrà su Dalia (Nasim Pedrad) la damigella fedele della principessa. Will Smith ha sulla spalle potenti, buona parte del film. Come tutte le fiabe è bene quel che finisce bene e tra musiche e balli, anche il Genio trova il sostituto.
La Disney quest’anno si è giocata molte carte e la partita si chiude in positivo anche con questo film…

trailer italiano

https://www.youtube.com/watch?v=FLdEVdFZJgk

Trailer originale https://www.youtube.com/watch?v=foyufD52aog

 

Tags
Close