Spettacolo

“THE ARTIST” VINCITORE DI TRE GOLDEN GLOBES RIVENDICA IL FILM MUTO

(Dalla  nostra corrispondente da Los Angeles  Maristella Santambrogio)

Sotto un cielo nuvoloso , quasi un regalo del sole  per lasciar brillare  di luce propria le attrici internazionali  sul red carpet del Bevery Hilton, si e’ innaugurata la 69esima edizione del Goden Globes Awards.
 

Tra le urla dei fans le stars di Hollywood, posando per i fotografi, hanno  presentato  modelli  esclusivi  confezionati  per un occasione a cui nessuno stilista vorrebbe mancare.  Accaparrandosi l’attrice di nome, il creatore di moda o di accessori  si pubblicizza  in un  evento  a risonanza internazionale.
Quest’anno  gli stilisti hanno  concentrato le loro creativita’ verso abiti a coda di pesce  firmati, Nina Ricci ,Givenchy,  Vera Wang, Roberto Cavalli, Marchesa. Di  Dior Couture, color rosa confetto, l’abito indossato da Charlize Theron .  Reese Witherspoon vestiva uno smagliante rosso , ma hanno dominato I colori  giallo, verde, bianco , nero, viola e  le gradazioni del bleu. La super coppia  Jolie- Pitt , lei  elegantissima in Versace con abito bianco perla accentuato da una freccia di rosso  ripresa dal colore del rossetto, lui in Ferragamo, ha calamitato l’attenzione di fotografi e cameramen. Sul palcoscenico  nella Ballroom dell’ Beverly Hilton la Dott. Aida  Takla-O’Relly, presidente della HFPA , ha dato il via agliAwards.
Ricky Gervais, considerato una linguaccia tagliente, ha condotto per il terzo anno consecutivo lo show  della consegna dei Golden Globes. Gervais  si e’ leggermente limitato nei suoi svolazzamenti verbali, a volte offensivi, tanto che la HFPA aveva annunciato, l’anno scorso, di non volergli rinnovare  il contratto.
L’audience, specialmente degli spettatori piu’ giovani, calamitata per l’originalita’ del presentatore  ha vinto e Gervais e’ tornato sul palcoscenico del Golden Globe  con un bicchiere di vino.Ricky e’ riuscito a piazzare le sue sarcastiche battute  distribuite ai vari attori, inclusi Jhonny Depp ,Eddie Murphy, Jusin Bieber e Jodie Foster .  
Madonna,l’unica, ha risposto immediatamente  alla battuta sarcastica del presentatore. Ricky l’ha annunciata  come la presentatrice dei film in lingua straniera,e ridendo ha detto ‘’Ecco Madonna  come una vergine ‘’  e  Madonna  di rimando ‘’  Se sono ancora come una vergine, perche’ Ricky non vieni qui’ fai qualcosa tu .‘’
Madonna ha la battuta pronta, durante le interviste, dopo la vittoria di un Golden Globe, per la miglior canzone originale ‘’ Masterpiece’’ ( era in competizione con Elton John) alla domanda ‘’Cosa porta sempre con Lei quando viaggia? »  La risposta  e’ stata ‘’ Il passaporto ! ‘’
‘’The Artist ‘’ il film muto, si e’ rivelato il grande vincitore ,per la categoria  Musical and Comedy, di tre Golden Globes : miglior film, miglior attore protagonista, Jean Dujardin,  e miglior colonna Sonora , di Ludovic Bource.  Miglior attrice per la categoria Musical e Comedy  si e’ meritata  un Golden Globe Michelle Williams per ‘’My Week With Marilyn’’ ‘’ Per sei mesi”  -ha detto l’attrice- “Ho raccontato fiabe a mia figlia con la voce di Marilyn, per esercitarmi”. Migliore attrice protagonista per la categoria Dramma e’ stata votata  Meryl Streep per “ The Iron Lady”. Meryl ha ringarziato gli Inglesi per averle dato l’opportunita’ di vincere il suo ottavo Golden Globe interpretando il personaggio dell’ex Primo Ministro Margaret Thatcher. “The Descendant” ha vinto due Awards come miglior film e miglior attore protagonista ,Clooney,  per la categoria drama. George , soddisfatto, quasi sorpreso d’aver ‘’tolto dalle mani” il Golden Globe al suo amico Pitt,  dato quasi per vincente, lo ha incoraggiato a rifarsi in un altra occasione, l’amicizia , comunque, non viene intaccata. 
Hanno vinto come attori non protagonisti Octavia Spenser per “Help” e Christopher Plummer ‘’The Beginners” . La Spencer , si aspettava  il Golden Globe, ma ha continuato a ripetere che era una cosa incredibile , decisamente incredibile  la sua vittoria. Stanca dell’etichetta davanti ai giornalisti si e’ rilassata dicendo ‘’Ormai e’ tutto finito, posso togliermi lescarpe’’. 
I leoni di Hollywood hanno rastrellato il resto dei Golden Globes .La miglior regia  e’ andata a Martin Scorsese per il film “Hugo”  il suo terzo Golden Globe in 10 anni. All’annuncio, per dirlo all’americana , il regista ha ricevuto, una standing ovation, ossia il pubblico in sala si e’ alzato per applaudirlo. Scorsese ha spiegato ai giornalisti di dovere il  premio alla moglie che spesso ha insistito dicendogli ‘’ Perche’ non scegli un soggetto per un film che anche nostra figlia possa vedere ?  Per il miglior film d’animazione ha vinto Spielberg con ‘’ The Adventures of Tin Tin ‘’ e prodotto da Peter Jackson .Hai giornalisti ha detto ‘’ La mia generazione di giovani registi ha faticato per imporsi , oggi  i giovani con la  tecnologia  a disposizione possono girare un film con costi ridottissimi e metterlo  in internet ‘’ . Il film di Woody Allen ‘’ Midnight in Paris ha vinto per la miglior sceneggiatura, ma come di consueto ,il regista  che non ama gli Awards non era presente. Lo  show del Golden Globes si e’ concluso con la consegna del premio alla carriera Cecil  B. DeMille all’attore Morgan Freeman le cui partecipazioni cinematografiche iniziate nel 1964  sono ad oggi 87. E’ stato servito un menu’ per 1400 persone nella Ballroom del Beverly Hilton, ideato dall’executive Chef Suki Sugura.
Gli Chefs  per i party che si sono svolti nell’Hotel  dopo gli Awards , hanno servito 10.000 sushi e dolci  per saziare altri 7.000 invitati. Un lavoro da certosini!

 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Close