Scienza

“Save the Frogs Day 2014” – Salviamo gli Anfibi

Il Save the Frogs Day, ha come obiettivo la sensibilizzazione ed educazione di tutti i cittadini del mondo sulla tematica degli Anfibi e del loro declino.

Domani, 26 aprile, si celebra la sesta edizione del “Save the Frogs Day 2014”, la giornata mondiale dedicata agli anfibi, per conoscerli e conservarli. Dal 2008 alla manifestazione hanno partecipato più di 40 Stati, organizzan centinaia di eventi. Quest’anno le manifestazioni celebrative si terranno in 22 Paesi dall’Australia al Bangladesh, dal Brasile al Canada, dalla Colombia alla Repubblica Ceca, al Ghana, all’India, dal Messico alla Malesia, al Nepal, alla Nuova Zelanda, Nigeria, agli Usa.

In Italia gli eventi organizzati dalla Shi (Societas Herpetologica Italica), sodalizio scientifico che raccoglie studiosi, accademici e non, che si occupano di Rettili e di Anfibi, coinvolgeranno le città di Aosta, Como, Trieste Bologna, Roma, Foggia, Lecce, Oristano e Messina. Si terranno, così, conferenze, incontri, visite guidate ad aree umide, proiezioni, laboratori didattici ed escursioni che rappresenteranno una ulteriore occasione per far conoscere al grande pubblico il fondamentale ruolo ecologico degli Anfibi, la loro biologia, le cause del loro declino, le attività per la loro conservazione e le specie presenti sul territorio nazionale.

L’ invisibile popolo del fango, gli Anfibi, a cui appartengono rane, rospi, tritoni e salamandre, per quanto conosciuto perché presente in quasi tutte le acque dolci del mondo, è una classe animale del tutto ignota o non considerata. Numerosi scienziati, invece, studiano allarmati il loro rischio di estinzione in relazione all’aumento dell’inquinamento.

.

Guarda anche
Close
Back to top button