Politica

SEMBREREBBE VOYEURISMO ACUTO

E continua la solfa delle “Escort”!

Mentre i cittadini, che la Costituzione all’art.1 definisce “popolo sovrano”, dai recenti esiti elettorali hanno dimostrato chiaramente che il loro interesse e metro di valutazione del Governo sono i risultati  raggiunti e su quello giudicano il loro Premier, la sinistra, avendo perso tutti i suffragi elettorali, avendo preso una batosta spaventosa con i brillanti successi ottenuti sia sul piano politico che personale da Berlusconi con il G8 appena concluso, ricomincia la solfa con le storielle delle “Escort”.

Quasi come se qualcuno di destra, per assurdo,  potesse sognarsi di pensare che la sinistra non vuole le ronde perché così possono commettere gli stupri!
Così facendo, addosserebbero a gente che lavora con impegno per il bene del Paese, le responsabilità di un delinquente, che purtroppo  rivestiva un incarico politico dirigenziale nel PD, partito e componenti che invece nulla hanno a che vedere con i  problemi psichici di quello stupratore!

E così, loro ritornano ancora a bomba invitando il Presidente del Consiglio Berlusconi ad andare in Parlamento per riferire sulle “serate”, di cui ai cittadini non ne può fregare di meno, dovendo pensare invece a come arrivare a fine mese, grazie all’insana politica fatta dal precedente Governo!

Ma, neh! Non è che tutto questo accanimento è dovuto al fatto che, in fondo in fondo qualcuno di questi signori che ribattono tanto sull’argomento, vuole conoscere particolari piccanti perché soffre di “voyeurismo acuto?”

{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button